Quando Colin Farrell ubriaco sul set ripeté una battuta 56 volte

Colin Farrell ha raccontato di quando si presentò sul set di Minority Report talmente ubriaco da essere costretto a ripetere la stessa battuta 56 volte

Tempo di confessioni per Colin Farrell: l’attore di origini irlandesi ha infatti confessato che una volta si è presentato sul set talmente ubriaco da aver avuto bisogno di ben 56 ciak per riuscire a dire una sola battuta.

Era il 2002 e Colin Farrell era impegnato sul set di Minority Report, dove recitava al fianco di Tom Cruise, quando si prese una fortissima sbornia, conseguenza dei festeggiamenti per il suo venticinquesimo compleanno.

A distanza di anni, Colin Farrell ha raccontato che all’epoca ebbe la presunzione di chiedere ad una produzione di milioni di dollari di fermare le riprese il primo giugno, giorno successivo al suo compleanno, probabilmente per non doversi presentare al lavoro dopo i festeggiamenti.

Gli chiesi con grande arroganza di non farmi lavorare il giorno dopo il mio compleanno,” ha raccontato. “Pensavo davvero che un film di cento milioni di dollari avrebbe ascoltato quella mia sciocca richiesta… ma invece lavorai“.

E l’attore non ha un ricordo molto bello di quella giornata: “Fu una notte dura, non dormii affatto. E dovevo dire questa battuta…“. La line in questione recitava: “I’m sure you’ve all grasped the fundamental paradoxical pre-crime methodology”.

Colin Farrell ha raccontato che il motivo per cui ancora oggi, dopo 17 anni, ricorda quella battuta così alla perfezione perché gli mise addosso tantissima ansia, al punto di fargli rischiare un attacco di panico.
Dovrei farla incidere sulla mia lapide,” ha scherzato. Ha poi raccontato che quel giorno sul set c’era anche sua sorella, che è rimasta al suo fianco fino al ciak numero 56, quando alla fine ha deciso di andarsene, stufa di sentire il fratello ripetere sempre la stessa battuta con evidenti difficoltà legati allo stato ebbro di Colin Farrell.

Ero un vero e proprio disastro,” ha concluso poi l’attore.