10 film di Fantascienza da non perdere – parte due

Condividi l'articolo

4) The Final Cut di Omar Naim (2004)

In un futuro lontano è possibile, per i più facoltosi, far impiantare nel cervello dei propri figli una microcamera che registrerà ogni momento della vita del soggetto. Alan (Robin Williams) è un montatore di Rememory: filmati tagliati e montati ottenuti dalla selezione di video di un’intera esistenza. Il Rememory ha inoltre la caratteristica di cancellare gli altri ricordi, non è quindi un lavoro semplice ed Alan è molto richiesto. Un giorno all’uomo viene affidato un compito particolare: costruire un Rememory di Charles Bannister, l’inventore di questa tecnologia. Qui cominceranno i guai. Un’amara critica alla tecnologia, che in questa realtà prende piede prepotentemente, eliminando la privacy. Il film è ben girato ed il compianto Robin Williams non delude, come sempre quando si parla di un suo lavoro. Un thriller fantascientifico davvero da non perdere.

LEGGI ANCHE:  La fantascienza di Duncan Jones e Vincenzo Natali: 4 film imperdibili