Emma Stone, le sue migliori interpretazioni

La Notte degli Oscar del 2017 si avvicina anche per Emma Stone ed è doveroso ripercorrere la sua carriera partendo dalla piccola cittadina di Scottsdale (Arizona) fino ad arrivare alla nomination per la migliore attrice con La La Land. College comedy e cinecomics hanno fatto da trampolino di lancio per la giovane attrice, che una volta raggiunti i set di Woody Allen, Iñarritu e Chazelle ha dimostrato di averci visto lungo quando a 14 anni (2002) scrisse una presentazione in Power Point, invitò i genitori nella propria cameretta e dopo avergli dato i popcorn gli mostrò il suo “Progetto Hollywood 2004”. Funzionò, perché proprio nel 2004 si trasferì ad Hollywood.

6. Suxbad – Tre menti sopra il pelo, di Greg Mottola (2007)

 

Non si tratta certo del film di maggiore spessore della Stone, ma è pur sempre il primo. Il film che l’ha catapultata dalla televisione (aveva lavorato per un paio d’anni in varie serie TV, in particolare in Drive per 7 episodi) al cinema. A fianco di Jonah Hill, Michael Cera e Seth Rogen, interpreta Jules, una bella e popolare ragazza del liceo che Seth (Jonah Hill) tenta di rimorchiare, riponendo più fiducia nel tasso alcoolemico che nel proprio fascino. Il siparietto amoroso tra i due si colloca nel contesto esilarante delle avventure di tre giovani liceali che cercano di vincere la prigionia della propria verginità.
Forse non sapevate che: La reazione di Emma Stone (Jules) quando viene colpita alla faccia da Jonah Hill (Seth) era improvvisata. Alla fine gli scrittori decisero di tenerla.