True Detective 4 e lo spogliamento paradossale: perché chi muore di freddo si denuda?

True
Condividi l'articolo

Se ne è parlato nell’ultimo episodio di True Detective: state per morire di freddo ma vi spogliate togliendovi tutti i vestiti; perché? Si tratta di un fenomeno reale e si chiama spogliamento paradossale

True Detective 4 e le vittime del ghiaccio

Quello dello spogliamento paradossale è un complesso fenomeno fisico e psicologico, citato nel secondo episodio della quarta stagione di True Detective, che si verifica nei casi in cui qualcuno sta per morire di ipotermia, ossia per via delle basse temperature. Cosa comporta? Semplicemente, i malcapitati sono portati a togliersi i vestiti e a spogliarsi anche completamente nudi, pur avendo un freddo tremendo.

Ecco perché si parla di paradosso: chi ha freddo, ovviamente, cerca di coprirsi il più possibile. Ma si tratta di un fenomeno reale che è stato osservato in vari casi e che lascia sorpresi, portando spesso a cercare altre cause di morte o spiegazioni psicologiche di diversa natura alla base di questo bizzarro comportamento.

LEGGI ANCHE:  True Detective 4: Jodie Foster nelle prime immagini [VIDEO]

Lo spogliamento paradossale: un fenomeno reale

Lo spogliamento paradossale (chiamato in inglese, e suona molto meglio, paradoxical undressing) occorre secondo le statistiche in circa la metà dei casi di morte per ipotermia, specie in ambienti isolati o dove non è possibile ripararsi o chiedere aiuto. Le vittime vengono ritrovate sovente in intimo o completamente nude, con i vestiti anche distanti dai corpi.

Questa la ragione per cui spesso al ritrovamento dei cadaveri si sospettano cause di morte differenti, come una violenza sessuale o una uccisione efferata, precedute da un piano per denudare e umiliare la vittima, rimuovendone i vestiti e lasciandola morire al freddo come forma di tortura. Ma, appunto, molte volte si tratta invece proprio di spogliamento paradossale.

image 180

Il mistero nascosto della serie

I ricercatori che gli agenti ritrovano nel ghiaccio, nella serie, sono tutti nudi e i loro vestiti sono riposti e piegati con cura poco distante: sembra che si tratti proprio del fenomeno sopra descritto, come suggerisce uno dei personaggi. Nella serie, tuttavia (e viste le premesse fin qui) è molto probabile che ci sia dietro qualcosa di molto più oscuro e misterioso.

LEGGI ANCHE:  True Detective 4: ecco il Trailer ufficiale della nuova stagione [VIDEO]

A cominciare dal fatto, per esempio, che i ricercatori non si trovavano sperduti in mezzo all’artico come l’equipaggio di Umberto Nobile, né su montagne altissime come i passeggeri del volo 571. Sono usciti dalla stazione di ricerca di loro sponte, per ragioni ancora da chiarire: sarebbero potuti rientrare in ogni momento, quindi la loro resa al freddo e al ghiaccio non si giustifica.

Le cause del fenomeno

Esplorando la natura del fenomeno dello spogliamento paradossale, sono state proposte varie spiegazioni come base di questo comportamento. Una dice che il freddo causerebbe un malfunzionamento dell’ipotalamo: la parte del cervello responsabile della termoregolazione che, funzionando male, farebbe percepire alla vittima molto caldo anziché molto freddo.

Un’altra spiegazione sostiene che per via delle estreme temperature i vasi sanguigni dei muscoli periferici si rilassino e causino un improvviso flusso di sangue e calore verso le estremità del corpo, portando così a una sensazione di caldo estremo. In entrambi i casi alla vittima non rimane che spogliarsi, esponendosi al freddo ancor di più e andando così inevitabilmente incontro alla sua fine.

Continuate a seguirci su LaScimmiaPensa