Babylon è il flop peggiore dell’anno, peggio di Amsterdam

Babylon, nuovo film di Damien Chazelle appena arrivato al cinema negli States, è divento il peggior flop dell'anno

babylon, brad pitt, margot robbie
Condividi l'articolo

Il prossimo 23 gennaio arriverà nei cinema italiani Babylon, nuovo film di Damien Chazelle che vede protagonisti, tra gli altri, Brad Pitt e Margot Robbie. La pellicola è tuttavia già uscita in sala negli States dove però, in circa una settimana di proiezione, è divenuto rapidamente il peggiore flop dell’anno. In 5 giorni ha infatti incassato poco meno di 6 milioni di dollari, un’assoluta miseria in rapporto ai circa 80 di budget. Il film ha “superato” in questo ben poco auspicabile primato Amsterdam, nuovo film di David O. Russell che aveva incassato poco più di 30 milioni con n budget, anch’esso di 80 milioni.

Le cause del flop di Babylon sono da ricercare in più fattori. Il primo è sicuramente la durata di oltre 3 ore che sicuramente non facilita una distribuzione ampia nelle sale. Il secondo è sicuramente l’accoglienza fredda che la critica ha riservato al film. Al momento infatti su Rotten Tomatoes il film ha 55% di recensioni positive su oltre 200 recensioni.

LEGGI ANCHE:  Babylon, Tobey Maguire sarà Charlie Chaplin nel nuovo film di Chazelle

Infine il fatto di essere in sala in contemporanea con Avatar: La via dell’Acqua che sta veleggiando oltre il miliardo al box office non ha sicuramente favorito il film.

Il cast, oltre ai già citati protagonisti, comprende anche Samara Weaving, Katherine Waterston, Olivia Wilde, Spike Jonze, Lukas Haas, Tobey Maguire e il bassista dei Red Hot Chili Peppers FleaMax Minghella interpreta l’unico personaggio reale incluso nel film di finzione storica, il dirigente dello studio Irving Thalberg.

Babylon è stato il cast più numeroso, il maggior numero di ruoli che abbia mai diretto – ha detto Chazelle durante il Toronto International Film Festival 2022. Il processo di casting ha richiesto molto, molto tempo. È un film per lo più di fantasia in cui i personaggi sono di fantasia ma ispirati da composizioni di persone della vita reale. Scrivendoli mi sono ispirato a molte di quelle fonti della vita reale, ma abbastanza rapidamente, sono passato alla fase del casting e stavo solo cercando persone che sorprendano. Questo era il principio guida, demolire tutti i preconcetti di quell’epoca, quelle persone, e trovare attori che trasmettessero quello spirito

Che ne pensate?

LEGGI ANCHE:  Babylon, Margot Robbie parla delle scene di sesso