Ozzy Osbourne: “Non posso camminare molto, ca**o”

Ozzy
Condividi l'articolo

Ozzy aggiorna i fan sulle sue condizioni di salute, dicendo che senza la recente operazione sarebbe “paralizzato dal collo in giù”

Non buone le condizioni di salute di Ozzy Osbourne in seguito alla recente operazione alla quale il cantante si è dovuto sottoporre. “Davvero è dura, cazzo, perché voglio dire, vorrei essere là fuori. Voglio farlo [cantare dal vivo]. Questa cazzo di chirurgia che questo tizio ha fatto. Porco mondo, non avete idea”, racconta Ozzy in un’intervista su SiriusXM.

“Quel chirurgo mi ha detto che se non avessi fatto questo intervento c’era una buona probabilità che io rimanessi paralizzato dal collo in giù“, aggiunge il cantante. “Il fatto è che la mia testa è a posto, la mia creatività è OK, il mio cantato è OK ma non posso camminare molto ora, cazzo”, condivide la leggenda del metal.

“Non riesco neanche a iniziare a dirvi quanto cazzo frustrante la mia vita è diventata. Ed è pazzesco come vai avanti nella vita e una stupida cosa può mandare a puttane tutto per molto tempo. Non sono mai stato malato così a lungo nella mia vita”. Oltre ad avere il morbo di Parkinson, condizione svelata solo negli ultimi anni, Ozzy ha anche preso il COVID-19 negli ultimi mesi.

LEGGI ANCHE:  Ozzy Osbourne, Trump e il COVID: "Si comporta come uno scemo"

Il suo ultimo album, Patient Number 9, è uscito nel settembre di quest’anno e si è guadagnato quattro nomination ai Grammy Awards, più di quante l’ex-frontman dei Black Sabbath ne abbia mai ricevute per un singolo lavoro in studio. Ma il tempo passa e le sue condizioni si aggravano: ce la farà a tornare sul palco a cantare con l’energia di sempre?

Fonte: NME

Continuate a seguirci su LaScimmiaSente