Chi è Logan Paul, lo youtuber appassionato di carte Pokémon [VIDEO]

Logan
Condividi l'articolo

Logan Paul è una delle più importanti personalità che sono emerse dal mondo di YouTube. Oggi è un wrestler sotto contratto con la WWE e il suo canale YouTube ha 23 milioni di iscritti. Ecco chi è, e come è arrivato così in alto

Anche se non seguite particolarmente social e YouTube, difficile che non abbiate mai sentito nominare Logan Paul. Uno dei più famosi youtuber degli anni ’10, creatore di contenuti fin da giovanissimo e, con gli anni, diventato estremamente celebre (e ricco) grazie alla sua personalità, al suo modo di porsi e al suo eclettismo nella realizzazione di video.

Un esempio di influencer forse più classico, più legato a YouTube che alle storie di Instagram, millennial (classe 1995) e famoso anche per una serie di controversie ed epic fail che, però, con il tempo non hanno fatto altro che acuire la sua fama e la sua notorietà presso il pubblico giovane e meno giovane.

Conosciuto già da adolescente come creatore di contenuti video sulla piattaforma Vine, tempo metà anni ’10 e aveva già raccolto centinaia di migliaia di follower anche su Twitter, Instagram e Facebook. Presto ha ottenuto dei ruoli da attore, comparendo in Law & Order (2015) e nel film The Thinning (2016).

Ma la volta in cui è diventato davvero famoso, lo ricordiamo bene, è stata quando ha realizzato un video nella famosa “foresta dei suicidi”, ad Aokigahara in Giappone, nel 2017. Nel video compariva il corpo di una persona, trovato per caso, che si era tolta la vita impiccandosi. Neanche a dirlo, nell’immediato ha avuto subito qualcosa come sei milioni di views.

LEGGI ANCHE:  Logan Paul: "Batterei facilmente Mike Tyson in un incontro di boxe"

A creare controversie in quella occasione non è stato tanto il contenuto del video quanto la reazione di Paul; che, ripreso, s’è fatto beffe della persona morta e delle vittime di suicidio in toto. Ne è sorto un enorme backlash che ha coinvolto anche figure famose e a livello istituzionale; Logan s’è scusato, sparendo da YouTube per tre settimane.

Questa è stata solo una delle volte in cui ha fatto parlare di sé in termini non lusinghieri: negli anni è stato oggetto di critiche per via di posizioni percepite come omofobe (“cerchermo di diventare gay per un mese”, aveva detto in un podcast) e terrapiattiste (nel 2018 ha parlato a una confrenza sul tema, intervistando vari sostenitori della teoria del complotto).

Forse più che altro azioni provocatorie, che ciò non di meno pur causandogli danni economici e d’immagine nell’immediato lo hanno reso ancora più celebre sul lungo periodo. È comparso ne Il Cantante Mascherato e si è anche lanciato in una occasionale carriera in musica, collaborando anche con David Hasselhoff e arrivando nel 2017 anche a un numero 5 in classifica con il singolo Help Me Help You.

Nel 2021 è stato anche uno dei primi personaggi famosi a creare curiosità attorno agli NFT, realizzando dei video esclusivi nei quali apriva delle confezioni di carte da gioco Pokémon e vendendoli seguendo le regole di questa nuova forma di commercio artistico. E nel 2022 ha anche acquistato, per più di cinque milioni di dollari, una carta Pokémon rarissima rappresentante un Pikachu che ora porta spesso al collo.

LEGGI ANCHE:  Floyd Mayweather sfiderà sul ring lo YouTuber Logan Paul [FOTO]

Sempre per quanto riguarda i Pokémon ha anche subito una spettacolare truffa, acquistando per 3,5 milioni di dollari un set di carte Pokémon prima edizione, solo per poi scoprire che erano vecchie carte di G.I. Joe. Epic fail, come dicevamo. E questo non è ancora tutto per quel che lo riguarda, dato che non abbiamo ancora parlato della sua carriera come boxeur e come wrestler.

A partire dal 2018 si è infatti esibito in due incontri sul ring con lo youtuber inglese KSI (perdendoli entrambi), arrivando poi ad un improbabile incontro con Floyd Mayweather (qui sopra), del quale s’è spesso detto (e lo stesso Paul si è dichiarato di questo parere) che il campione avrebbe preso il combattimento come un “gioco” e avrebbe permesso quindi allo youtuber di “sopravvivere”.

Nel 2021 Paul è passato a WWE e dalla boxe al wrestling, arrivando nel 2022 a combattere con The Miz e Ray Mysterio. Anche in questa veste non ha fatto finora esattamente belle figure ma questo non gli ha impedito di comparire nel videogioco WWE 2K22, in un DLC, come sé stesso. Una carriera strana e imprevedibile, che sembra essere del resto ancora all’inizio.

Continuate a seguirci su LaScimmiaPensa