Death Note: i creatori di Stranger Things a lavoro su un adattamento

Matt e Ross Duffer, creatori di Stranger Things, svilupperanno un adattamento live action di Death Note per Netflix

death note, stranger things
Condividi l'articolo

I fratelli Matt e Ross Duffer, freschi del successo mondiale di Stranger Things hanno deciso di fondare la loro casa di produzione, la Upside Down Pictures attraverso la quale collaboreranno con Netflix per la creazion di nuovi contenuti. Nella giornata di ieri ne sono stati annunciati alcuni. Tuttavia uno ha spiccato decisamente sugli altri. I due realizzeranno infatti un nuovo adattamento live action di Death Note, celeberrimo manga e anime giapponese originariamente scritto da Tsugumi Ohba e illustrato da Takeshi Obata.

Netflix nel 2017 aveva già realizzato un fallimentare film tratto da questa storia iconica con Nat Wolff, Margaret Qualley, Keith Stanfield e Willem Dafoe nel cast. Tuttavia i Duffer hanno spiegato questa sarà una versione completamente nuova.

Oltre a questo nuovo lavoro su Death Note, i fratelli Duffer hanno annunciato anche una serie tv basata sul romanzo di Stephen King e Peter Straub del 1984 The Talisman oltre a confermare il già noto spin-off di Stranger Things. Di quest’ultimo i due fratelli avevano già parlato negli utlimi giorni durante il podcast Happy Sad Confused. In quel caso avevano spiegato come questo progetto satellite si distaccherà totalmente dalla serie principale.

LEGGI ANCHE:  Stranger Things 4 da record: superato il miliardo di ore di visualizzazione

L’idea, in definitiva, è quella di passare il testimone a qualcun altro, qualcuno che si spera sia davvero talentuoso e appassionato – aveva detto Matt. Anche l’idea che io e Ross, diciamo, facciamo un pilot e poi lasciamo, mi sembra sciocca. C’è davvero bisogno di qualcuno che ci sia dall’inizio alla fine. Penso che dobbiamo trovare un partner che ci aiuti in questo

Ross Duffer aveva aggiunto che mentre lui e Matt “vogliono essere molto coinvolti” nella quinta stagione, preferirebbero nominare un nuovo showrunner per il nuovo progetto “mentre noi continuiamo a fare nuove cose”. Per quanto riguarda la trama dello spinoff, i fratelli non hanno rivelato nulla, solo che sarà “diverso al 1000%” dall’originale Stranger Things. 

Ho letto queste voci secondo cui ci sarà uno spinoff di Eleven, che ci sarà uno spinoff di Steve e Dustin o che sarà un altro numero. Non è interessante per me perché abbiamo già fatto tutto questo. Abbiamo passato non so quante ore ad esplorare tutto questo. Quindi sarà molto diverso. Direi che il tessuto connettivo più importante è la sua sensibilità narrativa. C’è una storia che si collega al mondo di Stranger Things, ma in realtà riguarda più il modo in cui la raccontiamo

Che ne pensate?

LEGGI ANCHE:  Stranger Things: Joe Keery debutta da solista