Sadie Sink (Stranger Things) protagonista del film All Too Well di Taylor Swift [VIDEO]

Sadie
Condividi l'articolo

Sadie Sink si sta rivelando un’attrice sempre più capace: oltre a Stranger Things, ecco un altro progetto nel quale ha brillato

Ormai conosciamo (e amiamo) tutti Sadie Sink, la Max Mayfield di Stranger Things. Dopo essere stata introdotta come personaggio fondamentalmente secondario nella seconda stagione dei fratelli Duffer, la rossa della serie ha ottenuto sempre più importanza e attenzione. Fino alla sua straordinaria performance nella più recente stagione, la quarta.

Parliamo ovviamente dello scontro con il mostro Vecna, che porta Max ad una memorabile fuga sulle note di Running Up That Hill di Kate Bush. Già uno dei momenti simbolo del 2022. Ma non è tutto qui perché negli ultimi episodi (SPOILER) Max si trova anche a confrontarsi con sé stessa e con i sentimenti contrastanti che prova nei confronti del fratello morto, Billy.

La performance di Sadie Sink in Stranger Things 4 è già lodata dai critici. E del resto si posiziona su una strada che per l’attrice pare tutta in discesa, con un ruolo in arrivo nel prossimo film di Darren Aronofsky: The Whale. Ovviamente sappiamo bene che la Sink ha recitato in altre produzioni, come per esempio gli ultimi due film della trilogia Fear Street.

LEGGI ANCHE:  Kobe Bryant: la musica omaggia il Black Mamba

Ma c’è un ruolo da lei interpretato particolarmente interessante e anche differente dagli altri che forse si tende a dimenticare. Parliamo del film All Too Well, del 2021. Un breve corto a tema romantico che funge anche da videoclip per la famosa canzone di 10 minuti di durata, omonima, di Taylor Swift.

La storia del brano è di per sé molto nota: canzone di culto, notissima ai fan della Swift e inizialmente tratta dall’album Red (2012), il primo della “svolta pop” della (allora) cantante country in vista di 1989 (2014). All Too Well durava inizialmente cinque minuti ma Taylor l’ha ri-registrata nel 2021, portandola a una durata di 10, assieme a Jack Antonoff.

Questo per l’uscita di una completa ri-registrazione di Red nel 2021, operazione in corso per diversi album della sua discografia originale, i cui diritti sono stati acquisiti com’è noto dall’ex-manager Scooter Braun. Un’operazione di rivalsa quindi, che passa anche per l’ideazione e la direzione di questo lungo videoclip, con Sadie Sink protagonista assieme a Dylan O’Brien.

LEGGI ANCHE:  The Whale: Recensione del film di Darren Aronofsky con Brendan Fraser [VENEZIA 79]

Il tema è naturalmente romantico. Una coppia inizialmente felice inizia a perdersi in piccolezze e litigi causati da momenti apparentemente insignificanti ma che, come sempre, celano al di sotto una fitta rete di problemi. Il finale si può ben immaginare e la stessa Taylor Swift non perde occasione per effettuare un pacato cameo in chiusura.

Quello che rimane è in ogni caso proprio la performance della nostra Sadie, qui alle prese non con un ruolo horror ma puramente drammatico. A vederla non c’è dubbio che tra gli attori “ragazzi” di ST (lei ha in realtà 20 anni ora) di certo sarà lei ad emergere come più talentuosa, con buona pace di Millie Bobby Brown. E nei prossimi anni ne avremo indubbiamente la prova provata.

Continuate a seguirci su LaScimmiaSente