Amber Heard chiede un nuovo processo contro Johnny Depp

L'avvocato di Amber Heard, Elaine Bredehoft ha chiesto che sia messo in piedi un nuovo processo contro Johnny Depp

Amber Heard
Amber Heard e Johnny Depp in una scena di The Rum Diary
Condividi l'articolo

Le vicende legali tra Amber Heard e Johnny Depp non sono ancora finite. Circa un mese fa una giuria di Fairfax, in Virginia, ha condannato la Mera di Aquaman a risarcire l’ex marito con 10 milioni di dollari ritenendola colpevole di diffamazione nei suoi confronti (qui i dettagli). Tuttavia l’attrice non intende arrendersi. L’avvocato della Heard, Elaine Bredehoft, ha chiesto infatti che il verdetto emesso dai giurati fosse annullato o respinto, o che venisse messo in piedi un nuovo processo.

La legale ha anche affermato che i danni che sono stati riconosciuti a Johnny Depp non erano dovuti all’editoriale scritto dalla sua assistita nel 2018 e che è stata la base di tutto il processo. Questo poiché il suo team legale si è concentrato su eventi risalenti al 2016. Un’altra sezione discute il fatto che l’articolo del Washington Post non nomina l’attore, un argomento che è stato ripetutamente avanzato durante il recente processo.

Tra le argomentazioni portate dalla Bredehoft figurano il fatto che Depp non abbia diritto al risarcimento dei danni per qualsiasi comportamento antecedente l’editoriale. Suggerisce anche che “le sentenze sulla denuncia e sulla domanda riconvenzionale sono incoerenti e quindi dovrebbero essere annullate”. Dice inoltre che Depp “non ha presentato prove di effettiva malizia”.

La sig.ra Heard chiede rispettosamente a questa Corte di annullare il verdetto della giuria a favore del sig. Depp e contro la sig.ra Heard nella sua interezza, respingere il verdetto, in subordine, ordinare un nuovo processo – si legge nei documenti presentati dall’avvocato

Amber Heard aveva commentato la sentenza sui social dicendosi delusa dal verdetto.

LEGGI ANCHE:  I fan di Johnny Depp vogliono boicottare Animali Fantastici: la petizione

La delusione che provo oggi è inseplicabile – scrive la Heard. Sono addolorata del fatto che la montagna di prove fornite non sia stata comunque sufficente per sopperire al potere sproporzionato e all’influenza del mio ex marito. Sono ancor più delusa per ciò che questo verdetto vuole dire per le altre donne. È un passo indietro. Rimette indietro le lancette dell’orologio e ci riporta in un’epoca nella quale una donna che parlava e si faceva sentire poteva essere pubblicamente disonorata e umiliata. È un passo indietro circa l’idea che la violenza contro le donne sia un qualcosa da prendere sul serio.

Credo che gli avvocati di Johnny siano riusciti a convincere la giuria a ignorare il concetto fondamentale di Libertà di Parola e ignorare una prova così decisiva da farci vincere nel Regno Unito. Sono triste di aver perso questa causa. Ma sono ancora più triste di sentire di aver perso un diritto che pensavo di avere come americana: parlare liberamente e apertamente.

Che ne pensate?

LEGGI ANCHE:  Johnny Depp canta a sopresa al concerto di Jeff Beck [VIDEO]