Winona Ryder ricorda la sua separazione da Johnny Depp

Parlando con Harper's BAZAAR, Winona Ryder ha definito la sua separazione da Johnny Depp come il suo Ragazze Interrotte della vita reale

winona ryder, johnny depp
Condividi l'articolo

Winona Ryder ha composto, insieme a Johnny Depp, una delle coppie più belle degli anni ’90. Fidanzati ufficialmente dal 1989 al 1993, la coppia ha lavorato insieme nel film Tim Burton del 1990 Edward Mani di Forbice. La star di Pirati dei Caraibi si è anche tatuato la frase Winona Forever” sul braccio, cambiato poi in “Wino forever”. I due hanno dovuto infatti separarsi a seguito della gigantesca pressione mediatica che gli fu messa sulle spalle. Tuttavia hanno sempre mantenuto ottimi rapporti. Parlando di quell’esperienza in una recente intervista con Harper’s BAZAAR, la star di Stranger Things lo ha definita “il suo momento Ragazze Interrotte nella vita reale”.

Il riferimento è al film del 1999 adattato dall’omonimo libro di memorie di Susanna Kaysen, nel quale l’attrice interpreta un’adolescente che trascorre 18 mesi in ospedale a seguito di un tentativo di suicidio e alla fine gli viene diagnosticato un disturbo borderline di personalità.

LEGGI ANCHE:  Minamata è il nuovo film con Johnny Depp, il poster è bellissimo [FOTO]

La Ryder ha detto di aver lavorato con “un’incredibile terapeuta” durante quel periodo che l’ha spinta a essere più gentile con sè stessa da giovane.

Ricordo, stavo interpretando questo personaggio che finisce per essere torturato in una prigione cilena – ha detto riferendosi al suo personaggio del film del 1994 “La casa degli spiriti”. Guardavo quei lividi finti e tagli sul mio viso, e faticavo nel vedermi come questa bambina. “Vuoi trattare questa ragazzina come stai trattando te stessa?” – ha continuato. Mi sono ricordata di essermi guardata e di aver detto: “Questo è quello che sto facendo a me stessa dentro di me”. Perché semplicemente non mi stavo prendendo cura di me stesso

L’attirice ha proseguito dicendo che Michelle Pfeiffer, la sua co-protagonista in L’età dell’Innocenza , l’ha supportata durante quel periodo difficile. 

Ricordo che Michelle diceva: “Passerà”. Ma non riuscivo a sentirlo. Non ne ho mai parlato. C’è questa parte di me che è molto riservata.

Quella riservatezza si è rafforzata quando la Ryder si è presa una pausa da Hollywood dopo il suo famigerato arresto per taccheggio in un Saks Fifth Avenue nel 2001.

LEGGI ANCHE:  Amber Heard blasta la petizione contro di lei: "Sarò in Aquaman 2"

Mi sono decisamente ritirato – ha detto. Ero a San Francisco. Ma non ricevevo nemmeno offerte. Penso che sia stata una rottura reciproca. È così interessante quando guardi i primi anni. È stato un periodo piuttosto crudele. C’era molta cattiveria là fuori… E poi mi ricordo di essere tornato a Los Angeles ed è stato un periodo difficile. E non sapevo se quella parte della mia vita fosse finita.

Che ne pensate di quste parole di Winona Ryder?