Cesare Cremonini “duetta” con Lucio Dalla e si emoziona [VIDEO]

Durante il suo tour, Cesare Cremonini si sta esibendo duettando insieme a Lucio Dalla che appare sul maxi schermo degli stadi

Cremonini
Credits: Rai / Narinternational
Condividi l'articolo

Cesare Cremonini è in questo momento impegnato in un tuor negli stadi. Per l’occasione il cantante bolognese ha voluto rendere omaggio al più grande cantautore della sua città, il grande Lucio Dalla scomparso nel 2012 e sulla cui vita girerà un film (qui i dettagli). I due hanno infatti, nelle varie tappe, “duettato” sulle note della canzone Stella di mare grazie alle immagine di Dalla proiettate sullo schermo. Cremonini ha poi raccontato l’emozione del momento su Instagram mostrando l’esibizione fatta allo stadio Artemio Franchi di Firenze.

Il duetto con Lucio è un momento di musica che ferma il tempo, sul palco e sugli spalti – scrive Cesare Cremonini. Fin da subito, l’idea di riportare Lucio Dalla in un grande tour negli stadi italiani, dando al pubblico la reale sensazione di una presenza, di una magia irripetibile della serata, di un miracolo possibile, ci aveva rapito e fatto emozionare. Ricordo il momento in cui la Voce, estratta dal master originale della canzone del 1979 mi è stata portata dal presidente della Pressing e la Fondazione Dalla in sala prove a Bologna.

Feci riunire tutti musicisti e i tecnici per ascoltare questa grazia e la purezza della registrazione. Lo scambio che si crea fra me, Lucio e la band è qualcosa di così intenso che dal vivo ci lascia storditi dopo averla suonata. Grazie alla fiducia e alla collaborazione della “Fondazione Dalla” che ha accolto con grande entusiasmo e partecipazione questa visione e alla Sony che ci ha supportato con generosità, Lucio canta dal vivo insieme a me. Continuerà a farlo a lungo anche in futuro, perché questo spettacolo nato attraverso visioni, sogni e idee artistiche, non è solo un concerto ma un progetto aperto, che non ha una vera fine, non ha un limite reale.

“Il pensiero è come l’oceano, non lo puoi bloccare, non lo puoi recintare”.

“Che le stelle della notte fossero ai tuoi piedi. Che potessi essere meglio di quello che vedi”.

Grazie a tutti. Stasera Firenze, per la prima volta allo stadio Artemio Franchi.

Che ne pensate di questo omaggio?

LEGGI ANCHE:  La Scimmia presenzia: Francesco De Gregori a Piazza Duomo, Trani