Leah Remini attacca Tom Cruise: “Colpevole di crimini contro l’umanità”

L'attrice ed ex membro di Scientology Leah Remini ha attaccato pesantemente Tom Cruise per la sua fede nella chiesa di Ron Hubbard

Leah Remini, tom cruise
Condividi l'articolo

Top Gun: Maverick (qui la nostra recensione), sequel del leggendario film 1986 con protagonista Tom Cruise è in questo momento al cinema. Il film sta ottenendo un risultato gigantesco avendo già incassato quasi 750 milioni di dollari in tuttto il mondo e volando a vele spiegate verso il miliardo. Tuttavia il grande successo ha scatenato anche polemiche relative alla fede dell’attore di Syracuse nella chiesa di Scientology. In particolare Leah Remini, stella di King of Queens ed ex membro del culto creato da Ron Hubbard ha attaccato pesantemente Cruise sui social.

Su Twitter, l’attrice ha condiviso uno screenshot del post su Facebook dell’ex scientologist e amica Claire Headley ringranziandola per il coraggio e scrivendo che Tom Cruise sa esattamente cosa succede in Scientology. Non fatevi ingannare dal fascino da star del cinema.

Sono felice che tutti voi fan di Top Gun vi stiate godendo il nuovo film – si legge nel post della Headley. Personalmente, i post recenti su questo nuovo film servono solo a ricordarmi Tom Cruise e i suoi crimini contro l’umanità. Estremo, pensate? Distruggere famiglie è un crimine contro l’umanità. La mia opinione.

LEGGI ANCHE:  Quando Tom Cruise lavorò come fattorino FedEx e nessuno lo riconobbe [VIDEO]

Chieditevi: quand’è stata l’ultima volta che Tom ha parlato con la sua unica figlia biologica, Suri? Ricordate Katie Holmes e i suoi estremi sforzi per liberarsi dal controllo suo e di Scientology? Tom Cruise promuove una pericolosa setta che ha distrutto anche la mia famiglia, la stessa setta che mi è quasi costata il matrimonio e la vita. La stessa setta che mi ha costretto ad abortire, e da cui sono fuggito nel 2005 con solo i vestiti che portavo e 200 dollari in tasca, che mi ha rintracciato, oltre i confini di stato, per tentare di impedire la mia fuga. Grazie a Dio hanno fallito.

Quindi no, non guarderò il film, né sosterrò o approverò questa truffa di uomo. Fidatevi, Tom Cruise sa esattamente chi sostiene e gli abusi che l’organizzazione commette. Ho lavorato con lui mentre ero lì. Senza dubbio il mio post probabilmente “scomparirà” con gli algoritmi di Facebook, mi sento comunque meglio a dirlo. E grazie ai miei amici che capiscono. Sappiate chi siete.

Che ne pensate di questo attaco di Leah Remini?

LEGGI ANCHE:  Tom Holland contro Tom Cruise: "Uncharted ha fatto ripartire l'industria"