Johnny Depp coccola un cucciolo di tasso orfano [FOTO]

Johnny Depp è andato in visita Folly Wildlife Rescue dove ha coccolato un bellissimo cucciolo di tasso orfano

Johnny Depp
Condividi l'articolo

Sono ormai passati diversi giorni da quando la corte di Fairfax, in Virginia, si è pronunciata nel processo che ha visto di fronte Johnny Depp ed Amber Heard, assegnando la vittoria all’attore di Pirati dei Caraibi (qui i dettagli). A seguito di questo risultato la star è andato in Europa per cantare insieme all’amico Jeff Beck col quale inciderà anche un disco (qui i dettagli). Per l’occasione si è fatto anche guidare dalla moglie del cantante, Sandra al Folly Wildlife Rescue Trust, un centro di recupero per la fauna selvatica. Depp è stato fotografato mentre coccolava un cucciolo di tasso orfano in uno scatto divenuto immediatamente virale.

Indovinate chi è stato a trovarci al Folly Wildlife Rescue, no, non avete le traveggole -è davvero Johnny Depp – si legge. Come probabilmente sapete, Johnny è apparso con il nostro benefattore Jeff Beck nel suo tour nel Regno Unito. In una recente pausa, la moglie di Jeff, Sandra lo ha portato a farci visita per vedere di persona il lavoro che facciamo con la fauna selvatica.

E che pomeriggio incredibile è stato per il nostro staff e i volontari, mentre Johnny visitava le unità di cura e il veterinario dell’ospedale. Johnny è stato incredibilmente lusinghiero e, per usare le sue stesse parole, ‘stupefatto’ da ciò che ha visto. Per coronare la visita, gli abbiamo anche concesso il raro privilegio di tenere brevemente Freddie (come Mercury!). Questo è uno dei tanti cuccioli di tasso orfani che stiamo attualmente allevando a mano. Penso che sia giusto dire che è stato travolto da tutta l’esperienza!

Poco giorni prima di questa visita, subito dopo la sentenza, Johnny Depp ha pubblicato una lunga lettera per celebrare la vittoria. Ve ne lasciamo uno stralcio qui sotto (qui per leggerla tutta).

LEGGI ANCHE:  Johnny Depp licenziato: non sarà più Grindelwald in Animali Fantastici

Sei anni fa, la mia vita, la vita dei miei figli, delle persone più vicine a me e anche delle persone che per molti molti anni mi hanno supportato e hanno creduto in me è cambiata per sempre. Tutto in un battito di ciglia. False, molto serie e criminali accuse sono state mosse contro di me attraverso i media, che hanno innescato una raffica infinita di contenuti pieni di odioSebbene nessuna accusa sia mai stata mossa contro di me.

E sei anni dopo, una giuria mi da indietro la mia vita. Sono veramente onorato. La mia decisione di proseguire questo caso, conoscendo molto bene l’altezza degli ostacoli legali che avrei dovuto affrontare e l’inevitabile spettacolo mondiale al quale avrei dato mia vita, è stata presa solo dopo una riflessione considerevole

Un’immagine dolcissima.