Quando Tom Hanks fece ridere tutti al funerale di Michael Clarke Duncan

Durante il funerale di Michael Clarke Duncan, Tom Hanks raccontò un aneddoto che l'amico gli aveva rivelato sul set de Il Miglio Verde

il miglio verde, tom hanks, michael clarke duncan
Condividi l'articolo

Michael Clarke Duncan, attore noto soprattutto per essere stato uno splendido John Coffee ne Il Miglio Verde di Frank Darabont è purtroppo scomparso il 3 settembre 2012. In occasione del funerale intervennero molte celebrità, tra le quali Tom Hanks, compagno di set di Duncan nel film tratto dal libro di Stephen King.

In quell’occasione l’attore Premio Oscar per Forrest Gump riuscì a far ridere tutti i presenti con un aneddoto riguardante il gigante buono appena scomparso.

Giuro che questa storia è vera, me l’ha raccontata lui stesso – esordisce Hanks. Michael è cresciuto in una parte di Chicago che noi tre tirapiedi non conosciamo. Nel quartiere dove è cresciuto c’erano diverse bande. E una delle bande aveva come marchio di fabbrica un ciuffo tinto di rosso, posto tra i loro capelli afro.

Mike mi ha detto: “A me piacevano questi ragazzi, erano fighi”. Mike ha deciso quindi di entrare in questa gang e io gli ho chiesto “Come hai deciso di entrare nella banda?” E lui: “Tu cammini e loro ti dicono se per loro va bene che entri nella banda. E poi ti pestano di botte per 20 minuti. Ed è cosi che entri nella gang”.

Così dopo essere stato picchiato selvaggiamente per 20 minuti, Michael è diventato un membro di questa gang e gli hanno permesso di tingersi di rosso questo ciuffo in testa. Dopodiché è potuto andare a casa.

A questo punto mi ha detto “Mia madre era in cucina, stava cucinando qualcosa e io mi sono seduto sulla sedia, mi sono toccato la testa e mi sono scostato i capelli cosicché lei ha potuto vedere questa mia nuovo ciuffo rosso”

Ho visto ora sua mamma – prosegue Tom Hanks – che è alta come questo podio. Immagino fosse alta come il forno stesso. Ecco come è andata avanti la storia. Mike ha proseguito: Mia madre mi ha chiesto ‘Cosa hai sulla testa Mike?’ E io: ‘Questo è il mio marchio distintivo mamma, sono in una banda ora’ E lei: ‘Ah davvero, sei in una gang adesso?’

A questo punto è scesa, e ha portato questa padella per friggere sopra la sua testa e lo stinco di maiale che c’era dentro è volato per tutta la cucina. Dall’altra parte della cucina c’ero io che piangevo. E mia mamma ha detto, dopo aver preso la forchetta, mentre stava prendendo lo stinco di maiale per rimetterlo nella padella: ‘Adesso tu vai, ti fai prestare dalle forbici da tua sorella e ti tagli questa cosa che ti hanno messo nei capelli’“.

LEGGI ANCHE:  Coronavirus, Tom Hanks e Rita Wilson sono positivi

Michael è andato allo specchio e si è tagliato questa ciocca di capelli – prosegue nel racconto Tom Hanks. E quindi aveva questi bellissimi capelli ricci con questo bellissimo buco dove prima c’era questa ciocca rossa. Così è tornato dalla madre e gli ha detto: “Ok mamma mi sono tagliato i capelli” E lei ha detto:” Adesso vai dai tuoi amici e gli dici che non sei in questa gang”.

“Allora sono andato all’angolo dove si riuniva la gang, li ho trovato e gli ho detto che mia madre non vuole che io appartenessi a quella gang” ” – prosegue nel racconto Duncan. “E loro cosa hanno fatto?” – chiede Hanks. “Mi hanno picchiato selvaggiamente per la seconda volta” – conclude Duncan.

Ci manchi tanto Michael!

Continua a seguirci su LaScimmiaPensa.com per altre news e approfondimenti sul mondo del cinema, dei videogiochi e delle serie tv!