DiCoprio, il giapponese innamorato di Napoli derubato in città [VIDEO]

DiCoprio, in un recente video, ha denunciato l'accaduto.

DiCoprio
Condividi l'articolo

DiCoprio (nome d’arte di Hikaru Kumakura), per chi non lo conoscesse, è un noto youtuber giapponese originario di Ishigaki nella prefettura di Okinawa (nel Giappone meridionale). Il personaggio, sul proprio canale, condivide aspetti goliardici e importanti della cultura napoletana (in particolare i suoi video sono incentrati sulla squadra del Napoli) con un taglio decisamente umoristico e fuori dalle righe. L’artista, che sempre accolto i propri followers con il sorriso sulle labbra, questa volta si è trovato a cambiare espressione.

DiCoprio, infatti, ha recentemente caricato un video sul suo canale (come segnalato da Fanpage.it) dove ha raccontato un terribile accaduto a Pasquetta, durante la partita di calcio tra il Napoli e la Roma, che si è conclusa con il pareggio dei due team di Serie A. Ebbene, all’interno del filmato Hikaru racconta l’impensabile: prima di potersi godere in santa pace la partita allo stadio, due steward lo hanno perquisito prendendogli la telecamera e promettendogli di restituirgliela a match finito.

LEGGI ANCHE:  Combattere il coronavirus con i Pink Floyd: online i loro concerti [VIDEO]

Peccato che lo youtuber DiCoprio non è riuscito più a recuperare il fondamentale strumento, segnalando inevitabilmente che è stato truffato e derubato di un bene decisamente molto prezioso. Ecco le sue parole nel dettaglio.

“Quando sono entrato allo Stadio, settore Curva B superiore, lo steward che mi ha perquisito mi ha detto che la mia telecamere non poteva entrare e mi è stata presa dicendomi che mi sarebbe stata restituita dopo la partita. Finita la partita, non si è trovata più la mia telecamera”.

Detto questo, una piccola fortuna c’è stata: lo youtube, infatti, ha preso il numero delle pettorine dei due steward ovvero 0047 giallo e 0001 arancione. Sfruttando la sua vasta community, Kumakura ha segnalato la cosa, chiudendo, in definitiva: “Quasi tutti i napoletani sono gentili, poi ci sono invece un paio di str…”. Che dire, non possiamo che augurare il meglio all’artista così che possa tornare ancora più forte e carico di prima.

La telecamera è stata poi ritrovata e restituita grazie all’azione della Questura. Di seguito il comunicato della società:

LEGGI ANCHE:  Kung Fury - Recensione cortometraggio

Il club è lieto di informare che grazie all’efficiente e rapida azione investigativa della Questura di Napoli, è stato possibile rinvenire la telecamera. Il signor DiCoprio si sta recando ora presso il Commissariato di Fuorigrotta per tornare in possesso della sua telecamera