FantaSanremo: quello che c’è da sapere su “Papalina” e Zia Mara

FantaSanremo
Condividi l'articolo

Nel 2022 il FantaSanremo ha conquistato tutti, ma di che cosa si tratta? Ecco un ripasso per chi se lo fosse perso

Le frasi portanti di Sanremo 2022: “Papalina” e “Un saluto a Zia Mara”. Si tratta del FantaSanremo, un gioco ispirato al Fantacalcio ma basato, appunto, sul Festival e su ciò che avviene sul palco dell’Ariston. Il gioco è nato in un piccolo paesino delle Marche già nel 2019, ma solo quest’anno ha preso piede a livello nazionale.

E il mistero di Papalina è presto svelato: come riporta il Corriere della Sera, il “Papalina” non è nient’altro che un nomignolo affettuoso per il proprietario del locale dove il gioco è nato. E a ripeterlo sul palco, chiaramente, sono stati incitati quest’anno tutti i cantanti a chi (tantissimi) al gioco ha preso parte.

Un luogo quasi mitico questo locale, nel quale, come ci viene spiegato (qui): “Le fantallenatrici ed i fantallenatori seguono il consiglio di Morgan e Bugo trovandosi un bar che sarà la loro chiesa: il Bar Corva da Papalina”. Il riferimento è ovviamente alla canzone Sincero, altresì nota come “Le brutte intenzioni la maleducazione”.

LEGGI ANCHE:  Sanremo 2022: le nostre Pagelle della Serata Cover

Per quanto riguarda la Zia Mara, un’altra delle frasi che valevano tantissimi punti se pronunciate dai cantanti in gara, si tratta ovviamente di Mara Venier, regina di Rai Uno. Sulle prime Amadeus è rimasto basito nel vedere e sentire queste frasi criptiche, ma alla fine si è fatto coinvolgere e non c’è dubbio che il prossimo anno il FantaSanremo sarà probabilmente collegato al Festival stesso.

Fonte: Corriere della Sera

Continuate a seguirci su LaScimmiaSente