Elton John – The Lockdown Sessions | RECENSIONE

Condividi l'articolo

Elton John torna con un album di super-collaborazioni

Variegati e altisonanti sono i nomi che Sir Elton John accoglie all’interno del suo ultimo lavoro, significativamente chiamato The Lockdown Sessions. Vari brani realizzati in collaborazione in diversi momenti della quarantena, ora raccolti insieme. In pratica, Elton recupera tutti i suoi più significativi featuring realizzati nell’ultimo anno e mezzo.

Forse anche per questo, il progetto non suona come un insieme coerente ma come un gruppo di tracce un po’ raccolte insieme alla rinfusa. Il risultato non è negativo, ma sa tanto di auto-celebrazione e di divertissement. In altre parole: Sir Elton si gode la sua popolarità e il suo status di leggenda.

Come dargli torto? Basta dare una scorsa ai nomi che son accorsi per lavorare con lui: dai colleghi della sua generazione, come Stevie Wonder e Stevie Nicks, ai miti di quella successiva come Eddie Vedder. C’è spazio per il rap con Young Thug e Nicki Minaj; e per il pop contemporaneo, con Rina Sawayama e Charlie Puth.

LEGGI ANCHE:  Elton John interrompe lo show in lacrime costretto dalla polmonite [VIDEO]

Alcuni brani sono davvero eccellenti: particolarmente pregevoli i feturing con l’eclettica Sawayama e il geniale SG Lewis; riuscita anche la cover della classica It’s a Sin dei Pet Shop Boys. Da dimenticare invece, ancora una volta, il brano con i Gorillaz e 6LACK: Pink Phantom; pezzo non inedito e già palesemente poco riuscito fin dalla sua prima pubblicazione.

Una tracklist in definitiva molto giovanile e che lascia trasparire la voglia di Sir Elton di non vivere in eterno solo dei suoi storici successi. C’è però da dire che, per quanto accattivante e moderno, il nuovo disco suoni tutt’altro che “fresco”. I suoni sono aggiornati al 2021, sì, ma la “stanchezza” del cantante un po’ si fa sentire.

Questo perché, come s’è detto, si tratta più di una specie di raccolta che di un disco prodotto in una serie di sessioni unica, con un’idea precisa in mente. Un grande party insomma, al quale il sempre eccentrico Elton invita amici e colleghi, vicini e lontani, per allontanare gli spettri della pandemia facendo tanta bella musica tutti insieme.

LEGGI ANCHE:  Chris Martin: "pensavo di essere gay e omofobo a causa della religione"
Elton John – The Lockdown Sessions / Anno di pubblicazione: 2021 / Genere: Pop
RECENSIONE
VOTO:
Scrivo di musica, cultura, arte, spettacolo e cinema. Ho pubblicato su Cinergie, Digressioni, Radio Càos, Rock and Metal in My Blood.