Gli Anelli del Potere: chi sono i Pelopiedi, hobbit della serie

In Il Signore degli Anelli – Gli Anelli del Potere abbiamo fatto la conoscenza dei Pelopiedi, particolare razza Hobbit dalla pelle scura

gli anelli del potere
Condividi l'articolo

In Il Signore degli Anelli – Gli Anelli del Potere, nuova serie TV Amazon ambientata nell’Universo creato da Tolkien sono state introdotte nuove razze. Tra questi anche i Pelopiedi (Harfoot in inglese), particolari Hobbit dalla pelle scura. Lenny Henry, volto del capo tribù aveva presentato questa razza qualche tempo prima dell’uscita della serie alla BBC.

Sono un Harfoot, perché JRR Tolkien, che era anche lui di Birmingham, ha pensato all’improvviso che avrebbero dovuto esserci degli hobbit neri – ha spiegato a BBC Radio 4. Io sono un hobbit nero, è fantastico, e ciò che è notevole in questa serie di libri, è che un prequel dell’età che che abbiamo visto nei film, riguarda i primi giorni della Contea e l’ambiente di Tolkien. Quindi siamo una popolazione indigena di Harfoot, siamo hobbit ma ci chiamiamo Harfoot, siamo multiculturali, noi siamo una tribù non una razza, quindi siamo neri, asiatici e marroni, con anche i Maori tra di noi.

Ma chi sono, questi particolari Hobbit, nell’Universo di Tolkien? Sebbene nella storia che tutti noi conosciamo, le piccole creature protagoniste appartengono tutte alla stessa razza, questa non è l’unica esistente. Gli Hobbit infatti si dividono in tre categorie:

  • I Peloipiedi (o Harfoot per l’appunto): più scuri di carnagione e bassi rispetto agli altri Hobbit, non hanno la barba e non portano scarpe. Possiedono inoltre mani piccole e agili e si dice che anticamente fossero amici dei Nani
  • Gli Sturoi sono più tozzi, hanno mani e piedi più grandi e preferiscono le pianure e le sponde dei fiumi. Smeagol e la sua gente discendono da questa razza
  • Paloidi sono i più alti e sono chiari di pelle e capelli tra tutti gli Hobbit. Amano soprattutto i boschi e le foreste, ma sono i meno numerosi. Erano più dotati per il canto e la poesia che per l’artigianato, e preferivano la caccia all’agricoltura.
LEGGI ANCHE:  Guarda ora Andy Serkis che legge il libro de Lo Hobbit [VIDEO]

Per quanto riguarda i Pelopiedi, Tolkien nel Prologo de Il Signore degli Anelli, nella sezione chiamata A Proposito degli Hobbit ci dice:

Furono i primi a emigrare verso ovest, attraversando l’Eriador per giungere fino al Colle Vento, mentre gli altri erano rimasti nelle Terre Selvagge. Erano la razza più tipica e caratteristica, e di gran lunga la più numerosa. Inclinavano a stabilirsi definitivamente in un posto, e conservarono a lungo l’antico costume di vivere in caverne e gallerie sotterranee.

Ecco dunque chi saranno gli Hobbit protagonsti di Il Signore degli Anelli – Gli Anelli del Potere!