Joker 2, Joaquin Phoenix rompe il silenzio sul sequel

Joaquin Phoenix è stato intervistato da The Playlist per parlare anche del futuro di Joker e della concreta possibilità di un sequel

Condividi l'articolo

Dopo il gigantesco successo avuto da Joker, film di Todd Phillps con protagonista un maestoso Joaquin Phoenix, era abbastanza probabile che ci fosse intenzione di proseguire la storia di Arthur Fleck. Negli ultimi periodi si sono fatte sempre più insistenti le voci riguardanti il futuro progetto al quale è stato accostato addirittura Martin Scorsese che dovrebbe fungere da produttore (qui i dettagli). Nelle ultime ore è arrivato direttamente Joaquin Phoenix a parlare di questa idea futura, rivelando a The Playlist di non sapere ancora se il film sia realmente in produzione.

Non lo so. Fin ad quando stavamo girando, abbiamo iniziato a pensare: “Sai, questo è un ragazzo interessante. Ci sono alcune cose che potremmo fare con lui e che potremmo esplorare ulteriormente”. Ma se lo faremo davvero? Non lo so

Secondo diverse indiscrezioni, riportate dall’autorevole The Hollywood Reporter, questo Joker 2 sarebbe già stato pianificato e la storia di Arthur Fleck si posizionerebbe in un universo alternativo rispetto a quanto visto nei film del DCEU. Dunque che ci sia davvero la possibilità che il franchise del pagliaccio di Gotham si vada ad incastrare con quello di Batman di Pattinson? Si tratta ovviamente di speculazioni. Tuttavia sappiamo anche che quel film farà parte anch’esso di un altro Universo rispetto a Wonder Woman e soci (qui i dettagli). Che quindi Warner Bros abbia intenzione di creare due universi condivisi e separati tra loro? Vedremo.

LEGGI ANCHE:  Robert De Niro in Joker, ecco la prima immagine ufficiale

Quel che sappiamo comunque per certo è che, anche se effettivamente Joker 2 si farà, sarà abbastanza lontano del tempo. Joaquin Phoenix è infatti in questo momento impegnato con le riprese di Disappointment Blvd., nuovo film di Ari Aster (qui le foto dal set). Una volta concluso quel progetto l’attore dovrà poi diventare Napoleone per il nuovo film di Ridley Scott, Kitbag.

Dunque difficilmente potrà recentemente trovare tempo nella sua fitta agenda per un progetto come quello riguardante Arthur Fleck. Staremo comunque a vedre. Vi terremo aggiornati.

In teoria sono un giornalista. In pratica scrivo di cose belle su un sito bellissimo. Perchè dai, nessuno è più fico della Scimmia.