Caparezza spiega il suo nuovo singolo La Scelta [FOTO]

Caparezza ha pubblicato su Instagram la spiegazione del suo nuovo singolo La Scelta tratto dall'album Exuvia, in uscita il prossimo mese

caparezza, la scelta, exuvia
Credits: YouTube/ CAPAREZZA - LA SCELTA - Telecaparezza
Condividi l'articolo

Attraverso Instagram Caparezza (qui le sue 15 migliori canzoni) ha deciso di spiegare all’utenza il significato del suo ultimo singolo La Scelta (qui per ascoltarlo), tratto dal suo prossimo Album Exuvia, in uscita il 7 maggio.

Esiste un solo modo per venire fuori dall’impasse: fare una scelta, prendere una decisione – scrive il rapper pugliese.
Ho immaginato di trovarmi davanti ad un bivio, due sentieri che si diramano dal bosco, ciascuno piantonato da un guardiano.
Il primo è Beethoven, un musicista che ha composto fino alla morte nonostante sia stato continuamente bersaglio delle avversità, nonostante il destino gli abbia impedito di godere del proprio talento rendendolo sordo a 30 anni.

Il secondo è Mark Hollis, leader dei Talk Talk, scomparso di recente, personaggio schivo, introverso, che all’apice del successo ha deciso di abbandonare i riflettori per dedicarsi alla famiglia. “Non posso andare in tour ed essere un buon padre allo stesso tempo” avrebbe detto durante un’intervista.

Io amo entrambi gli artisti, nella stessa maniera. Non c’è nota né parola di questo nuovo brano che non rimandi alla vita dell’uno o dell’altro. Se finora ora non ve ne ho parlato è perché ero curioso delle vostre reazioni e, come al solito, mi avete sbalordito. Oggi mi sono imbattuto nell’analisi del testo su genius.com e devo dire che, contrariamente alle mie previsioni, non c’è nulla che vi sia sfuggito.
Non mi resta dunque che rivelarvi due ultime curiosità di natura esclusivamente musicale.

LEGGI ANCHE:  Caparezza: ecco il potente e struggente video di El Sendero [VIDEO]

1: E’ possibile suonare “Per Elisa” di Beethoven sulle strofe e “Such a shame” dei Talk Talk sui ritornelli.

2: Il bridge della seconda strofa (quella dedicata a Mark Hollis) è ritmicamente ispirato all’inizio di “I believe in you” dei Talk Talk.

Cosa ne pensate? Avete apprezzato i primi due brani del nuovo album di Caparezza? Fatecelo sapere nei commenti.