Bugo sbotta su Twitter contro gli hater: “Mettiti due carciofi in c*lo”

Bugo repica stizzito alle critiche degli utenti sui social

Bugo
Credits: Bugo / YouTube
Condividi l'articolo

Bugo tempestato da prese in giro su Twitter, perde il controllo e risponde per le rime

A chi non è mai capitato? Hater e troll, scatenati specialmente su social come Twitter, possono far perdere la calma anche ai più morigerati. E così persino Bugo, il cantante per molti famoso solo come quello de “Le brutte intenzioni, la maleducazione”, ad un certo punto non ha retto più.

Tutto è accaduto ieri, quando Cristian Bugatti si è rifiutato di ignorare oltre le offese gratuite e gli sbeffeggi degli utenti che non avevano di meglio da fare. E ha fatto forse la cosa peggiore possibile: ha replicato abbandonandosi a sua volta ad insulti rancorosi. Purtroppo, questo è quello che tre quarti delle persone online cercano, col solo scopo di litigare e sfogarsi.

In realtà, Bugo ha tutte le ragioni di essere adirato: la maggior parte del pubblico continua a legarlo all’episodio di Morgan, deluso dalla mancanza, a Sanremo 2021, di un nuovo momento “Sincero”. Ma, lo ricordiamo una volta di più, Bugo è sulla scena da vent’anni e ha una carriera di tutto rispetto. Che però gli “schiavi dell’hype” di Twitter ignorano completamente.

“Da quando abbiamo saputo chi sei…il mondo è andato a rotoli. Fatti riportare da Morgan dove ti ha trovato che sei peggio di Jumanji!” dice un utente, associando la Bughexit alla poco successiva esplosione della pandemia. Cristian risponde: “Ma parla per te idiota di quarta generazione con le ortiche nel naso”.

LEGGI ANCHE:  Morgan, il foglio con il testo modificato di Sincero è davvero all'asta [LINK]

“Mai visto un concentrato di idioti come qua su Twitter. Era così 10 anni fa e lo è ancora adesso” aggiunge il cantante, scoraggiato, abbandonandosi anche a repliche acide come: “Ma mettiti due carciofi in culo”; “Eh ma allora sei rincoglionito mi sa”; “Ecco un idiota che deve farsi notare“; e così via.

Probabilmente Bugo sa di fare esattamente il gioco di questi troll, ma visto anche lo scarso risultato ottenuto a Sanremo non stupisce uno sfogo di questa misura. Purtroppo, non risolve nulla: il cyberbullismo, su Twitter come su tutti i social, continua ora e proseguirà sempre. L’unica soluzione è sempre quella: non replicare.

Scrivo di musica, cultura, arte, spettacolo e cinema. Ho pubblicato su Cinergie, Digressioni, Radio Càos, Rock and Metal in My Blood.