Il finale di The Mandalorian 2 ha fatto crashare Disney+

Migliaia di fan di The Mandalorian hanno rischiato di non godersi l'episodio finale della seconda stagione

The Mandalorian
The Mandalorian
Condividi l'articolo

L’ultimo episodio della seconda stagione di The Mandalorian ha letteralmente bloccato tutto

Che The Mandalorian sia una delle serie al momento più seguite, non è un mistero. Ma forse non era previsto che fosse così seguita, dato che l’enorme numero di spettatori collegati per vedere l’episodio finale della stagione 2 ha intasato la piattaforma e Disney+ è andato in crash.

Tutto è successo venerdì, a mezzanotte, quando un’immensa quantità di fan della serie di Star Wars si è trovata a cercare invano di vedere l’agoganto episodio, trovandosi invece di fronte un bel messaggio d’errore. Il blocco è durato solo cinque minuti, ma abbastanza per far infuriare tutti.

Anziché riflettere sulle ragioni dell’accaduto, in moltissimi sono corsi su Twitter a lamentarsi del malfunzionamento, non potendo attendere qualche minuto in più per gustare i nuovi eventi della propria serie preferita. La colpa, naturalmente, doveva essere di Disney+.

Un utente (qui sopra) per esempio si e sfogato così: “Disney+ mi dà un codice di errore sul nuovo episodio di The Mandalorian e lasciate che vi dica che sono furioso. Ho guardato questa merda a mezzanotte per le passate sette settimane e se questa settimana non lo faccio prenderò a sberle Topolino in persona“.

LEGGI ANCHE:  Gina Carano licenziata, l'hashtag #CancelDisneyPlus in trending

Sembra che in ogni caso tutto sia andato a posto molto in fretta. Alla fine, alla faccia delle cattive intenzioni di Topolino, i fan hanno potuto gustarsi l’ultimo episodio della stagione. Un episodio tra l’altro guardatissimo e importante nella linea degli eventi della serie. Un incidente minore, insomma.

Ora non resta che aspettare la terza stagione della serie, che fonti interne all’organizzazione Disney (parliamo di Kathleen Kennedy) datano, per l’uscita, al Natale 2021. Improbabile che la data sia esattamente quella, ma in ogni caso abbiamo un buon motivo per arrivare in fondo al prossimo anno.

Fonte: Comic Book

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia Pensa, la Scimmia fa.