Miley Cyrus festeggia l’uscita del suo album… e scopre il seno [VIDEO]

Miley Cyrus non cambia mai

Miley
Miley Cyrus nel video di "Malibu". Credits: Miley Cyrus / YouTube
Condividi l'articolo

Non sarebbe Miley se non fosse così

Tanto per non far smettere mai di parlare di lei, Miley Cyrus ha deciso, tanto per gradire, di regalare ai fan un video dallo stile vintage nel quale… si scopre i seni. Specifichiamo subito: non si vede nulla, altrimenti Instagram avrebbe di sicuro già censurato le immagini, come in passato.

Quello che si vede, in un video invecchiato apposta per sembrare girato nel 1982 o giù di lì, è una maglietta con la tripla scritta Bitch! che viene alzata. Intervengono, sopra i seni dello scandalo, varie immagini che coprono prontamente tutto ciò che bisogna coprire.

Chi la conosce sa che Miley non è certo estranea né nuova a questo genere di auto-promozioni. Da sempre per metà folle, per metà provocatrice di natura, la cantante ha risparmiato poco del suo corpo alle telecamere e alle fotocamere. Chi vuole farsi un ripasso può riguardare il video di Wrecking Ball, del 2013.

Questo tipo di uscita, comunque, non fa altro che rinforzare ancora di più l’immagine di rockstar ribelle che negli ultimi mesi la Cyrus si è cucita addosso. Un po’ Debbie Harry, un po’ Pat Benatar, un po’ Stevie Nicks, come dimostra (anche musicalmente) nel suo ultimo album molto rock: Plastic Hearts.

LEGGI ANCHE:  Miley Cyrus canta Help! dei Beatles in uno stadio vuoto

Un gesto tanto banale, ma eseguito con tale spontaneità e leggerezza, non può non coincidere con le ambizioni trasgressive di una artista che, in materia, sembra letteralmente voler insegnare agli artisti rock veri e propri. La ribellione old style viene dal pop: questo perché è ormai sdoganata, ma ciò non la rende meno divertente.

Plastic Hearts è uscito il 27 novembre e ha trovato i critici (noi compresi) stupiti e coinvolti dall’avvenuta metamorfosi di Miley, da star dell’electropop a icona vintage di un rock d’altri tempi. In sostanza, una delle cose più belle del 2020. Forse non ce la meritiamo, ma Miley c’è anche per noi.

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia Sente, la Scimmia fa.

Scrivo di musica, cultura, arte, spettacolo e cinema. Ho pubblicato su Cinergie, Digressioni, Radio Càos, Rock and Metal in My Blood.