Gary Oldman denunciato per plagio ne L’ora Più Buia

Ben Keplan ha denunciato Gary Oldman, accusandolo di aver plagiato una sua sceneggiatura su Churchill per fare L'Ora più Buia.

l'ora più buia: recensione

L’Ora più Buia (qui la nostra recensione) è un film del 2017 di Joe Wright che è valso il Premio Oscar a Gary Oldman per la sua superba interpretazione di Winston Churchill. Tuttavia a distanza di anni, quel film sta portando guai giudiziari sia all’attore che alla NBCUniversal.

Ben Kaplan, insegnante e scrittore, autore di diverse serie su History Channel, ha infatti ha presentato la causa alla Corte Superiore di Los Angeles citando in giudizio Oldman. Secondo Keplan infatti l’attore di Leon avrebbe inizialmente firmato per la sua sceneggiatura di Churchill, salvo poi abbandonarla e unirsi a L’Ora più Buia.

La causa sostiene che il film abbia preso in prestito scene inventate ed elementi astorici dalla sceneggiatura di Kaplan. Ad esempio viene spiegato che entrambi gli script affermino falsamente che Churchill abbia avuto l’idea per l’armata civile britannica che ha aiutato a evacuare Dunkerque. Infatti lo Small Vessels Pool è nato nel 1939, prima che Churchill diventasse primo ministro.

Oltre a sostenere che entrambe le sceneggiature contengono materiale inventato simile, la causa sostiene anche che gli script condividano un arco narrativo simile. Entrambi infatti terminano a con il discorso di Churchill Combatteremo sulle spiagge

Kaplan ha iniziato a scrivere la sceneggiatura, alla quale avrebbe avuto accesso Gary Oldman, nel 1999 e l’ha poi registrata presso la Writers Guild of America nel 2002.

Ha collaborato con un produttore nel 2011 che ha lavorato per scritturare Gary Oldman, pagandogli una commissione di 6 milioni di dollari, prima che l’attore si unisse al film di Joe Wright.

Che ne pensate?

Continua a seguirci su LaScimmiaPensa.com per altre news ed approfondimenti!