Storia dell’Universo Marvel: gli 80 anni della Casa delle Idee in un imponente Graphic Novel

Marvel compie 80 anni e Panini Comics sta festeggiando La Casa delle Idee nel miglior modo possibile: due volumi celebrativi. Opere preziosissime per neofiti e vecchi fan. Dall'11 giugno in libreria, fumetteria e online

Marvel 80 anni
80 anni de La Casa delle idee

31 agosto 1939, Timely Comics pubblica la rivista Marvel Comics cambiando per sempre la storia del fumetto dedicato ai supereroi. La rivoluzione si compì totalmente all’alba degli anni’60 quando tre giovani talenti iniziarono a tessere le prime trame di un universo che ancora oggi conta milioni di appassionati. Stan Lee, Jack “The King” Kirby e Steve Ditko diedero vita a una mitologia moderna ricca di personaggi e mondi. Nel 1967 la Timely, diventata intanto Atlas, cambiò il proprio nome con quello della celebre rivista che le diede lustro: Marvel Comics. Il resto è storia. 80 anni da assoluta leggenda con all’attivo fiumi d’inchiostro e un universo cinematografico che ha rinnovato totalmente il settore dei blockbuster.

Nonostante il Covid-19, un compleanno del genere non poteva assolutamente passare inosservato nel nostro paese e Panini Comics, da anni alfiere italiano de La Casa delle Idee, ha deciso di festeggiarla attraverso la pubblicazione di due volumi celebrativi da collezione, che saranno in libreria, fumetteria e online dall’11 giugno.

Marvel: 80 meravigliosi anni

Il primo di questi è Marvel: 80 meravigliosi anni, un volume indispensabile per tutti gli appassionati, ricco di informazioni e che “celebra il monumentale ottantesimo anniversario della Marvel ripercorrendo l’emozionante storia della casa editrice attraverso racconti approfonditi di ogni decennio, con meravigliose pietre miliari, personaggi, autori, illustrazioni incredibili e dietro le quinte poco noti. A cura di Fabio Licari e Marco Rizzo80 Meravigliosi Anni è una lettera d’amore definitiva ai più grandi supereroi del mondo”. Un viaggio in ottovolante imperdibile.

Marvel: 80 anni
Panini/Marvel

  • Prezzo: € 20,00
  • Pagine: 176
  • Rilegatura: Cartonato
  • Formato: cm 21×28
  • Interni: A colori
  • Distribuzione: Libreria, fumetteria, online

La storia dell’Universo Marvel: Recensione

Marvel: 80 anni
Panini/Marvel

  • Prezzo: € 27,00
  • Pagine: 240
  • Rilegatura: Cartonato
  • Formato: cm 17×26
  • Interni: A colori
  • Distribuzione: Libreria, fumetteria, online

Il secondo volume che festeggia l’ottuagenario compleanno è l’imponente graphic novel La storia dell’Universo Marvel, opera che abbiamo avuto il piacere di leggere in anteprima e che riteniamo un lavoro enorme, quasi folle. Una ricostruzione della lunga e complessa storia dell’universo supereroistico che rappresenta un compendio riuscitissimo e prezioso per chiunque ami questo mondo. Che siate fan di vecchia e lunga data o neofiti che intendono compiere i primi passi in compagnia di Spider-Man & Co., quest’opera rappresenta una solida e dettagliata mappa dell’Universo Marvel. Quanti Big Bang ci sono voluti per dare vita a questo fantastico mondo? Chi sono gli Antichi? E i Celestiali? Perché gli Skrull e i Kree sono in guerra da millenni? La Terra è stata davvero creata da Odino? Queste e altre migliaia di domande troveranno risposta in un viaggio lungo ben 240 pagine.

Autori

Il grande arazzo è stato posto nelle fidate mani di due grandi autori. Ai testi troviamo Mark Waid, vero e proprio contenitore di conoscenza e memoria vivente del mondo Marvel, noto ai più per aver dato vita insieme ad Alex Ross ad una delle opere della Distinta Concorrenza più apprezzate di sempre: Kingdom Come. Il lavoro di ricerca e memoria storica messo in atto dall’autore è sorprendente, dettagliato e di facile consultazione. Alle matite, invece, c’è Javier Rodriguez, colorista e disegnatore tra i più apprezzati del panorama americano. L’artista supera se stesso percorrendo ottant’anni di storia attraverso un tratto che omaggia le varie epoche facendoci assaporare le letture dei nostri padri, quelle della nostra infanzia fino ad approdare a quelle che ci accompagnano tutt’oggi.

Trama

Come riferito dallo stesso Waid, quest’opera non deve apparire come una lunga pagina di Wikipedia in cui si snocciolano nozioni su nozioni ma una vera e propria storia, con una trama ben definita e bisogna ammettere che gli autori ci sono riusciti in pieno. Trama: Franklin Richards, rampollo de I Fantastici 4 figlio di Reed e Susan, è il mutante più potente dell’universo capace, tra i tanti poteri, di creare vita e nuovi mondi. L’eroe si trova ai confini dello spazio-tempo in compagnia del Divoratore di Mondi Galactus in attesa che l’universo Marvel muoia per dare vita a qualcosa di nuovo. I due potenti esseri fanno parte di uno yin e yang, sono le due parti di un uno, il Creatore e il Distruttore. Sulle loro spalle ricade il compito di veder morire il vecchio mondo e avviare quello nuovo. Nell’attesa dell’ultimo respiro del leggendario universo, Franklin si rammarica che le vite e le storie che hanno caratterizzato quell’epoca dorata spariscano per sempre dalla memoria e chiede a Galactus di narrargli la lunga vicenda fin dall’alba dei tempi. Il “C’era una volta” è servito, l’avventura ha inizio.

Stile

Mark Waid

Mark Waid usa Galactus come voce narrante e riduce i baloons al minimo utilizzandoli solo per far interagire i due protagonisti. Il resto del graphic novel viene scandito da didascalie che riportano il racconto del Divoratore di Mondi. Nonostante un inevitabile approccio prolisso, l’epopea scorre piacevolmente senza risultare pesante e verbosa. Ad aiutare lo scrittore ci pensano le meravigliose tavole di Rodriguez che riescono a valorizzare in modo brillante l’enorme mole di ricerca compiuta da Waid.

Javier Rodriguez

Il lavoro di Javier Rodriguez è meraviglioso ed evocativo. Con un ampio utilizzo di splash page e trovate grafiche narrative felicemente riuscite compie un affresco che è una gioia per gli occhi. Libero da rigide regole legate alle gabbie, il disegnatore dà libero sfogo all’inventiva dividendo la pagina in modi poco ortodossi che calzano a pennello col tipo di storia raccontata. Basti pensare all’abilità di rappresentare un gran numero di avvenimenti in una sola pagina attraverso la sovrapposizione di immagini. Pertanto, nello stivale a mezz’aria di un iconico Spider-Man ritroviamo le esperienze più importanti del personaggio all’interno di un arco temporale. Le pagine scorrono in una ben definita linea temporale, ove le storie si intrecciano narrativamente e graficamente in maniera brillante, le sottotrame emergono attraverso piccole vignette che vanno ad arricchire gli elementi principali delle tavole. Degna di nota, ad esempio, la scansione della genesi di Capitan America attraverso delle minute vignette che accompagnano in sottofondo tutto il percorso descritto.

Il lavoro di Rodriguez acquista ulteriore bellezza nell’omaggiare i grandi artisti del passato. Nelle prime pagine palesi i rimandi al grande Jack Kirby e all’epoca d’oro (Romita Sr., Steve Ditko); si prosegue, poi, con altri grandi artisti, tra cui spicca una bellissima tavola dedicata agli X-Men di Frank Quitley. Un gioco di homenajes che attraversa i decenni e che lascia al lettore il divertente compito di scovare citazioni e rimandi. Un lavoro, quindi, estremamente riuscito e che fa de La storia dell’Universo Marvel un’opera imperdibile. Da segnalare anche le bellissime cover che dividono i capitoli ad opera di un altro grande autore, parliamo di Steve McNiven, padre artistico di una delle opere Marvel più celebri: Civil War.

Note e Appendici

Vero fiore all’occhiello e risorsa indispensabile per ogni cultore del fumetto supereroistico sono le note e le appendici che chiudono il volume. Impressionante il lavoro di ricerca storica portata avanti dagli autori. Troverete le fonti di ogni nozione, gli albi di riferimento, spiegazioni che vi faranno apprezzare maggiormente l’opera e che vi permetteranno di recuperare con facilità e assoluta organizzazione tutto lo scibile legato al mondo de La Casa delle Idee. A chiudere, dopo questo prezioso carico di razionalizzazione delle informazioni, troviamo le variant cover di Rodriguez e di altri autori. L’Arazzo è completo. Tanti auguri Marvel.

Tavole in anteprima

Per restare sempre aggiornato sul mondo del fumetto continua a seguirci su LaScimmiaPensa.com!