Billie Eilish contro i Grammy Awards: “Categorie razziste”

Billie e Tyler parlano della grossolanità dei criteri di selezione per le categorie dei Grammy Awards

billie eilish tyler the creator igor grammy awards 2019
Credits: Incase - Lars Crommelinck (Wikipedia)

Billie si scaglia assieme a Tyler, The Creator, contro l’organizzazione dei Grammy

Billie Eilish e Tyler Okonma sono stati due dei vincitori dell’ultima edizione dei Grammy Awards. La giovane cantante, in particolare, è andata incontro ad un colossale trionfo. Ciò nonostante, entrambi gli artisti si sono in tempi più recenti detti critici nei confronti dell’organizzazione dei Grammy. Nello specifico, le loro critiche si sono indirizzate alla divisione degli artisti per categorie. Una divisione che, in effetti, nel 2020, appare ormai antiquata ed eccessivamente settoriale.

“Fa schifo che quando gente come me fa cose con miscugli di genere, venga messa sempre nella categoria ‘urban’. Non mi piace quella parola, è come un modo politicamente corretto di dire la parola con la N“. Così dice Tyler, The Creator. Billie Eilish, che ha dichiarato di avere una enorme ammirazione per il rapper californiano, aggiunge: “Ho sempre odiato le categorie. Sentite, se non fossi bianca starei nella categoria ‘rap’. [Invece] solo perché sono una teenager bianca allora sono pop. Dove sono pop? Quale parte della mia musica suona come il pop?

Fonte: Elle

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia sente, la Scimmia fa.