La Ricerca della Felicità: la Storia Vera che ha ispirato il film con Will Smith

Chris Gardner è l'uomo che ha ispirato La Ricerca della Felicità, film cult di Gabriele Muccino con Will Smith. Ecco la sua storia.

La ricerca della felicità, la ricerca della felicità storia vera
Will Smith è Chris Gardner in La Ricerca della Felicità
Condividi l'articolo

La Ricerca della Felicità è un film del 2006 diretto da Gabriele Muccino e che racconta la turbolenta vita del milionario Chris Gardner, interpretato da Will Smith, che percorre la scalata che va dalla nullatenenza fino alla ricchezza.

La vicenda è ispirata ad una storia vera e alla biografia di Gardner, omonima del film del regista romano. Nella pellicola possiamo vedere il nostro protagonista vivere di stenti insieme al piccolo figlio, ma non rinunciare mai alla propria voglia di divenire qualcuno, anche facendo cose all’apparenza folli e sbagliate.

Oggi vogliamo raccontarvi l’incredibile storia vera di Chris Gardner e della sua Ricerca della Felicità, così come abbiamo fatto in precedenza per Quasi Amici.

La Ricerca della Felicità: la vera storia di Chris Gardner

Chris Gardner è nato a Milwaukee , Wisconsin, il 9 febbraio 1954. Non ha mai conosciuto il padre e quindi ha passato i primi anni della sua vita con la madre e col patrigno, violento ed alcolizzato. Per questo motivo si arruola ancora diciassettenne in marina.

La vita amorosa di Chris non è di certo migliore di quella familiare. Giovanissimo prende in moglie una giovane matematica, Sherry Dison. Il matrimonio sarà molto breve a causa di una relazione che l’uomo intraprende con Jackie Medina, studentessa di odontoiatria e dalla quale avrà un figlio, Chris Jr.

Quando nasce il figlio, Chris decide di abbandonare il suo lavoro di assistente di laboratorio che aveva iniziato dopo aver terminato la carriera militare per vendere apparecchiature mediche.

LEGGI ANCHE:  King Richard: Will Smith si trasforma nel film sulle sorelle Williams [FOTO]

Tuttavia, un giorno, mentre tentava di vendere i suoi strumenti al General Hospital di San Francisco, avviene l’incontro che gli cambia la vita: un uomo con una Ferrari. Si tratta di Bob Bridges, distinto broker finanziario che spiega a Chris in cosa consiste il suo lavoro e come fa ad essere così ricco.

Chris decide di voler diventare a sua volta un broker, chiede aiuto a Bridges che lo presenta alla E. F. Hutton & Co., importante società finanziaria che gli permette di seguire uno stage, senza salario.

Chris decide di abbandonare quasi totalmente il suo lavoro di venditore di attrezzature mediche per dedicarsi in toto al suo sogno. Qui inizierà la parte più dura della sua ricerca della felicità

Gli anni più duri e l’ascesa

A causa delle scelte di vita di Chris e di diverse accuse, mai dimostrate, di violenza domestica, la compagna lo abbandona e lui rimane solo con Chris Jr..

Gli unici soldi che guadagna vendendo qualche apparecchio li utilizza per pagare la retta dell’asilo del bimbo e, inevitabilmente, i due restano senza casa. Iniziano dunque a dormire dove capita: bagni pubblici, metropolitane, parchi, continuando ad impegnarsi al massimo nel suo lavoro da broker, arrivando a chiamare anche 200 clienti al giorno.

LEGGI ANCHE:  Willy, il Principe di Bel Air: arriva il reboot drammatico della serie [VIDEO]

“La paura è quando devi spiegare a tuo figlio perché vi stavate lavando in un bagno pubblico” racconta Chris.

Vivendo come un senzatetto per circa un anno, all’insaputa dei colleghi, Chris si fa strada nella sua azienda fino al 1982, quando, dopo aver passato al primo colpo l’esame per l’ottenimento della licenza, viene assunto dalla Bear Stearns. Nel 1987 si mette in proprio e fonda la sua personale azienda di assistenza finanziaria: la Gardner Rich.

A soli 34 anni, nel 1988 guadagna il suo primo milione di dollari e da lì non si volta più indietro, divenendo uno degli uomini più ricchi del paese. Nel 2006 vende per svariati milioni di dollari le quote della sua azienda e fonda la Christopher Gardner International Holdings, società con decine di sedi in tutti gli Stati Uniti.

Chris Gardner oggi

Nel 2012, terminata la sua personale ricerca della felicità riceve un duro colpo: sia sua moglie che sua moglie muoiono di cancro e Chris si dedica alla filantropia, partecipando e organizzando convegni a scopo multinazionale.

Conoscevate la vera storia di Chris Gardner che ha ispirato La Ricerca della felicità? Che ne pensate del film? Se avete voglia di rivederlo, l’appuntamento è per le ore 21.00 su IRIS.

Per altre news e aggiornamenti continua a seguirci su LaScimmiaPensa.com