Foo Fighters: fantasmi disturbano le registrazioni del nuovo album

Dave Grohl contro i fantasmi, round 1

Foo Fighters
I Foo Fighters nel video di "The Sky Is a Neighborhood"

I Foo Fighters contro i fantasmi: una storia di paura o pura assurdità?

Tutto è cominciato quando i Foo Fighters hanno iniziato a lavorare al loro nuovo album, di prossima uscita, in una vecchia casa degli anni ’40 sita ad Encino, in California. Trovandoci un’ottima acustica, la band ha proseguito le sessioni di registrazione lì, salvo incorrere poi però in incidenti bizzarri e ed avvenimenti inspiegabili. Il giorno dopo aver iniziato le registrazioni, infatti, hanno trovato un gran scompiglio: chitarre misteriosamente scordate, tracce audio sparite su Pro Tools e altre comparse dal nulla, contenenti però solo strani rumori.

Dopo aver indagato, anche con delle riprese video effettuate di nascosto, la band ha scoperto che la casa possiede un passato inquietante. Un passato che non può però venir rivelato perché il proprietario sta cercando di venderla. “Non posso raccontare cos’è successo lì in passato”, dice Dave Grohl “Ma molteplici avvenimenti in un breve periodo ci hanno portato a finire le registrazioni nel minor tempo possibile“. Una trovata pubblicitaria per aumentare la curiosità attorno al nuovo disco della band? Se è così, dobbiamo dirlo, ha funzionato.

Fonte: New Musical Express

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia sente, la Scimmia fa.