Fabio Rovazzi incontra Robert Downey Jr. all’uscita di Doolittle [VIDEO]

Una trovata pubblicitaria 4.0, ma in fondo anche simpatica

Rovazzi
Fabio Rovazzi con Robert Downey Jr. e i protagonisti di Doolittle

Rovazzi presenta: la pubblicità del futuro

In un nuovo e divertente video (di più di un quarto d’ora) Fabio Rovazzi ci accompagna all’interno di uno spot travestito da vlog. Il cantante e attore ci racconta le sue giornate e quella della fidanzata, Karen Kokeshi, tra Milano, Roma e Los Angeles. Una vita qualunque, insomma, tempestata però da un litigio tra i due: la ragazza è “incazzata” perché Fabio non l’aveva portata con sé in occasione del suo famoso incontro con Will Smith.

Lui replica che si era trattato di un incontro “casuale”, e che perciò non avrebbe in ogni caso potuto fare in modo di coinvolgere anche lei. Per scusarsi, però, la invita ad una gitarella a Los Angeles, agli Universal Studios, in cerca di qualche altra celebrità da incontrare. Gli Universal Studios sono la stessa casa cinematografica, vedi le coincidenze, che distribuisce il film di prossima uscita Doolittle. Fabio (da solo) si infiltra negli Studios, incontrando chissà come pochissimi ostacoli, e riesce a farsi passare per un giornalista della fittizia rivista Cuccioli e Disagio.

Leggi anche: Fabio Rovazzi – Sicuri di averlo capito davvero?

E chi incontra, se non proprio Robert Downey Jr., il protagonista di Doolittle, assieme alle co-star Carmel Laniado e Harry Collett. A quel punto, ci vuole poco per “convincere” il famoso attore a prendere parte a un’intervista, la quale volge non sorprendentemente sul tema animali e animaletti. Infine, Rovazzi svela la sua identità e convince Robert a registrare un messaggio su video dedicandolo a Karen. La quale, ovviamente, una volta guardatolo se ne va arrabbiata e scatta la litigata simpatica alla Sandra e Raimondo.

Risulta abbastanza chiaro come l’intero video sia strutturato come un promo per anticipare l’uscita del film in Italia. Ed è una cosa furba, perché il sostegno di Rovazzi al progetto passa praticamente inosservato, dato che il titolo stesso del film non viene pronunciato quasi mai. Tuttavia, il messaggio del video, tra montaggio sapiente e ritocchi da perfetto youtuber, passa per intero. Detto ciò: una volta mangiata la foglia, e compreso lo scopo della promozione, ci si può tranquillamente godere un Rovazzi come al solito simpatico e divertente.

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia sente, la Scimmia fa.