Quando David Lynch minacciò di uccidere Nanni Moretti

Nel 2001, quando Nanni Moretti vinse la Palma d'Oro per il suo film La Stanza del Figlio, ricevette delle minacce da David Lynch, anche lui in gara.

David Lynch, Nanni Moretti
Credits: commons.wikimedia, Gabriel Marchicommons.wikimedia, Georges Biard

Nell’edizione del 2001 del Festival del Cinema di Cannes, due dei film in corsa per la vittoria dell’ambita Palma d’Oro erano Mulholland Drive di David Lynch e La Stanza del Figlio di Nanni Moretti. Il premio andò al regista romano che, nella Hall Del Palais du Cinema della città francese, scambiò due battute col suo dirimpettaio americano.

Tuttavia, quello che il regista di Velluto Blu gli disse, non fu poi troppo rassicurante. Lynch infatti si avvicinò al fresco vincitore e gli disse Nanni..io un giorno ti ucciderò.

A distanza di molti anni probabilmente oggi Moretti sorride al pensiero di queste parole, ma all’epoca un leggero naturale timore l’aveva provato, come da lui stesso dichiarato in un’intervista al programma di Rai Radio2 Non è un paese per giovani

Se una cosa del genere te la dicono i fratelli Coen ti fa pure ridere, ma detto da David Lynch fa un po’ paura!

David Lynch è sicuramente uno dei registi più surreali e unici della storia del cinema. I suoi film a tratti anti-narrativi e onirici hanno fatto scuola. Lo stesso film che fu battuto da Moretti nel 2001, Mulholland Drive è da molti considerato il suo vero capolavoro ed è un po’ quello che racchiude tutta la sua idea introspettiva di cinema. Ha dato poco ricevuto l’Oscar alla carriera che ha ritirato col suo solito stile (ve ne abbiamo parlato QUI), oltre ad avere visto il suo Twin Peaks: The Return venire eletto il miglior film del decennio dalla rivista francese Cahiers du Cinéma.

Potrebbero interessarti anche:

Per altre news e approfondimenti sul mondo del cinema e delle serie tv, continua a seguirci su LaScimmiaPensa.com!