Myss Keta ad Amadeus: “Il posto di una donna è davanti a un uomo”

Myss Keta vs. Amadeus: "Dopo questa siamo vicine alla conduzione"

Keta
Myss Keta nel video di "MONICA"

Myss Keta interviene così sulla polemica che ha investito ieri Amadeus, dopo che il noto conduttore si è lasciato sfuggire alcune frasi da molti considerate sessiste. Nella conferenza stampa di presentazione di Sanremo 2020, il conduttore era in particolare “scivolato” sulla introduzione di Francesca Sofia Novello. Nel frattempo, però, il presentatore si è difeso affermando di essere stato mal compreso, e di non aver voluto in alcun modo sminuire le capacità delle donna, così come era parso. Ora, nella polemica è intervenuta anche Myss Keta, simbolo per eccellenza in questi anni dell’emancipazione femminile, specialmente (ma non solo) in ambito musicale.

Myss Keta feat. Gué Pequeno – PAZZESKA, 2019

Leggi anche: Myss Keta e il suo consiglio per i giovani

Intervistata da Repubblica, la cantante e rapper dichiara: “Io penso che il posto di una donna non sia dietro a un uomo ma davanti. Penso che una donna debba prendersi il suo posto, non quello che le impone la società”. E prosegue: “Ci sono rimasta come un ghiacciolo, ma sai che ti dico? Dopo questa siamo vicine alla conduzione del Festival, stai attento Amadeus“. Frasi tanto più significative se si pensa che Myss Keta condurrà già quest’anno il dopo-Festival. Che il 2021, dopo queste polemiche, possa vedere veramente una donna, da “sola”, alla conduzione di un Sanremo tradizionalmente a guida maschile?

Fonte: La Repubblica

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia sente, la Scimmia fa.