Home Cinema Maggie Smith non è soddisfatta di Harry Potter e Downtown Abbey

Maggie Smith non è soddisfatta di Harry Potter e Downtown Abbey

In un'intervista a ES Magazine, la pluripremiata attrice Maggie Smith dice di non essere soddisfatta dei suoi lavori in Harry Potter e Downton Abbey

All’età di 84 anni, Dame Margaret Natalie Smith, meglio nota come Maggie Smith, è un’attrice affermata e conosciuta in tutto il mondo.

Durante la sua carriera ha vinto due premi Oscar, tre Golden Globe, cinque premi BAFTA, cinque Screen Actors Guild Awards, quattro Emmy Awards e un Tony Award.

Un’artista dalla regale umiltà che ha sostenuto che “quando ho ottenuto il mio primo premio nel 1962, non era perché ero brava, ma perché non sapevano a chi altro darlo”.

Maggie Smith è nota in tutto il mondo principalmente per due interpretazioni: quella di Minerva McGranitt (o Minerva McGonagall nella versione originale) nella saga cinematografica di Harry Potter (2001-2011) e quella di Violet Crawley, la Contessa Madre di Grantham nella serie TV Downton Abbey (2010-2016). Per entrambe le performance, la Smith ha ottenuto numerosi riconoscimenti sia da parte del pubblico sia dalla critica.

Maggie Smith
Maggie Smith in Downton Abbey

“It wasn’t what you’d call satisfying”

In un’intervista a ES magazine, però, l’attrice britannica ha detto di non essere soddisfatta dei suoi lavori che l’hanno resa famosa in tutto il mondo.

“Sono profondamente grata per il mio lavoro in Potter e Downton, ma questo non è esattamente ciò che io chiamerei soddisfacente. Non sento veramente di aver recitato in queste opere.”

Nonostante, quindi, la signora Smith sia molto riconoscente per il lavoro svolto durante la saga di Harry Potter o di Downton Abbey, in realtà non è molto contenta di quanto fatto.

Una delle motivazioni potrebbe essere che Maggie Smith volesse tornare al suo primo grande amore, cioè il teatro. “Volevo tornare sul palcoscenico così tanto perché il teatro è il mio medium preferito e penso che sentissi di aver lasciato tutto il mio lavoro incompleto”.

Infatti quest’anno Smith è ritornata on stage interpretando la segretaria di Joseph Goebbels’ in A German Life. Lo spettacolo, creato da Christopher Hampton, è stato messo in scena al Bridge Theatre di Londra e per questo ruolo ha vinto anche il Natasha Richardson Award come Miglior Attrice.

Che sia o meno soddisfatta del lavoro svolto, per noi le sue interpretazioni della Professoressa McGranitt e di Violet Crawley rimarranno per sempre nella storia. Non avremmo potuto mai immaginare un’attrice diversa per interpretare questi due ruoli così iconici e indimenticabil della storia del cinema e della tv.

E voi cosa ne pensate?

Potrebbero interessarti anche:

Continua a seguirci su LaScimmiaPensa.com per altre news e approfondimenti!

da leggere

Star Trek il logo “copiato” da Trump per le US Space Force

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, attraverso il suo profilo ufficiale Twitter, ha annunciato il nuovo logo delle US Space Force, le forze...

Billie Eilish: “Non pensavo che sarei arrivata a 17 anni”

Dichiarazione scioccante della superstar della musica Billie Eilish"Penso a quella volta che ero a Berlino, ed ero...

Rapper scozzese accusa Eminem: “Mi ha rubato l’idea”

Music to Be Murdered By non sarebbe un'idea originale, secondo un rapper poco conosciutoSi chiama Darren Stewart,...

Brad Pitt e Jennifer Aniston, la reazione dell’attore al delirio dei fan

Brad Pitt è tornato a parlare dell'argomento che, dallo scorso lunedì ha tenuto i fan con il fiato sospeso: la sua reunion con Jennifer...

Film da vedere su Amazon Prime Video – Parte otto

Ci sono tantissimi film da vedere su Amazon Video. Sebbene spesso sottovalutata dal grande pubblico, la piattaforma è ricca di opere interessanti e...