Leonardo DiCaprio e l’Amazzonia, Bolsonaro lo accusa per gli incendi

Leonardo DiCaprio
Leonardo DiCaprio

Accuse infondate sono state fatte dal presidente brasiliano Bolsonaro a Leonardo DiCaprio

Il presidente del Brasile ha falsamente accusato l’attore e ambientalista Leonardo DiCaprio di aver finanziato l’incenerimento deliberato della foresta pluviale amazzonica.

Jair Bolsonaro – un nazionalista populista che ha promesso di guidare le ONG ambientaliste brasiliane – ha fatto la sua mossa venerdì, raccontando ai sostenitori:

Questo Leonardo DiCaprio è un tipo fico, vero? Dare soldi per dare fuoco all’Amazzonia.

L’accusa falsa – di cui il presidente del Brasile non ha fornito alcuna prova – è arrivata 24 ore dopo che Bolsonaro ha fatto una dichiarazione altrettanto infondata in una trasmissione in diretta su Facebook.

Leonardo DiCaprio, maledizione, stai collaborando con l’incendio dell’Amazzonia

Bolsonaro ha anche accusato l’attore di far parte di una “campagna internazionale contro il Brasile”.

Le accuse infondate di Bolsonaro si riferiscono al controverso arresto, avvenuto martedì scorso, di quattro vigili del fuoco volontari che la polizia locale ha accusato – anche se apparentemente senza prove – di aver dato fuoco alla foresta per incrementare gli sforzi di raccolta fondi per una ONG internazionale. I vigili del fuoco sono stati rilasciati giovedì.

Accuse a DiCaprio e al WWF

Giovedì scorso il figlio politico di Bolsonaro, Eduardo ha affermato su Twitter che DiCaprio ha donato 300.000 dollari alla “ONG che ha dato fuoco all’Amazzonia” e ha accusato il gruppo del WWF di aver pagato all’ONG circa 13.000 dollari per le fotografie della foresta in fiamme.

L’ufficio brasiliano del WWF ha respinto queste accuse. “Il WWF Brasile respinge gli attacchi ai suoi partner e le menzogne che coinvolgono il suo nome, compresa una serie di attacchi dei social media basati sulla menzogna, come l’acquisto di fotografie legate a una donazione dell’attore Leonardo DiCaprio”, ha detto in un comunicato.

DiCaprio dona 5 milioni di dollari per salvare l’Amazzonia

Bolsonaro, entrato in carica a gennaio, ha ripetutamente espresso animosità nei confronti di attivisti ambientali, ONG e leader stranieri che si sono espressi in difesa dell’Amazzonia e hanno criticato la sua posizione sull’ambiente.

Durante una visita nella regione nel 2018 Bolsonaro ha detto al Guardian:

Questa vile attività di ONG internazionali come il WWF e tanti altri dall’Inghilterra che ficcano il naso in Brasile sta per finire! Questo buffonata si ferma proprio qui!.

L’attacco di Bolsonaro all’attore hollywoodiano ha scatenato su Twitter commenti di disprezzo nei suoi confronti e rabbia tra i politici e gli attivisti dell’opposizione.

DiCaprio ha incontrato Greta Thunberg [FOTO]

Continuate a seguirci alla nostra pagine facebook Lascimmiapensa.com