Jeremy Renner, accuse shock dall’ex moglie: “Voleva uccidermi”

Jeremy Renner
Jeremy Renner nei panni di Occhio di Falco

Gravi accuse pendono sulla testa di Jeremy Renner da parte dell’ex moglie Sonni Pacheco

La star Marvel Jeremy Renner, che interpreta Occhio di Falco nel Marvel Cinematic Universe, è sotto accusa. Secondo i documenti legali riportati dal sito americano TMZ, Sonni Pacheco sostiene che Renner era in un club ubriaco e sotto l’effetto di stupefacenti quando avrebbe detto di dover uccidere sua moglie. Questo perché stanco di lei e del fatto di doverci avere a che fare. Secondo le dichiarazioni di Sonni, nei piani del marito, lei doveva solo sparire. Inoltre, Pacheco ha legalmente dichiarato che Renner si sarebbe messo una pistola in bocca minacciando di suicidarsi e avrebbe sparato un colpo di pistola nel soffitto, mentre la loro bambina dormiva.

Sonni sostiene che Renner abbia una lunga storia di droga. Queste accuse sono state sostenute dai medici che hanno dichiarato che l’attore di Avengers: Endgame sarebbe stato sotto l’effetto di droghe anche quando aveva con sé la bambina (Ava di 6 anni). Inoltre, l’attore avrebbe lasciato della cocaina su un mobile in bagno, che avrebbe potuto essere presa facilmente da Ava. Un’altra testimonianza contro Renner arriva dalla Tata di Ava. Questa avrebbe sentito dire a Renner che si sarebbe recato a casa dell’ex moglie per ucciderla dicendo: “È meglio che Ava resti orfana, invece che avere una madre come Sonni”.
La bambina avrebbe sostenuto che da casa del padre si avvicendavano spesso diverse donne.

La risposta di Renner

Un rappresentante di Jeremy Renner ha detto a TMZ:

Il benessere di sua figlia Ava è sempre stato e continua a essere l’obiettivo primario di Jeremy. Questa è una questione che il tribunale deve decidere. È importante notare che le drammatizzazioni fatte nella dichiarazione di Sonni sono un resoconto unilaterale fatto con un obiettivo specifico in mente.

Chiaramente il legale si riferisce al fatto che Jeremy e Sonni stanno lottando per avere l’affidamento della figlia di 6 anni Ava.

Scriveteci cosa ne pensate e continuate a seguirci su Lasciammiapensa.com per nuovi approfondimenti.