Kevin Spacey: morto il massaggiatore che lo accusò di molestie

kevin spacey

È morto un accusatore dell’attore Kevin Spacey. La causa era ancora in corso nel tribunale quando nella giornata di ieri è stato ratificato il decesso dell’uomo, un massaggiatore le cui generalità rimangono ancora riservate. A riportare la notizia, Variety, che spiega come il massaggiatore denunciò nel 2018 i fatti risalenti al 2016.

L’uomo accusò l’attore di essere stato molestato sessualmente durante una seduta di massaggi. Precisamente, l’uomo raccontò che Kevin Spacey prese la sua mano con forza mettendosela sui genitali. Al suo diniego, Spacey chiese con una certa insistenza di essere masturbato. Quando il massaggiatore fece per andarsene, fu inseguito dall’attore che gli prese i genitali tra le mani nel tentativo di costringerlo ad un rapporto orale, nonostante il fermo rifiuto.

Leggi anche: il nuovo film di Kevin Spacey è un flop da Guinness

Non sono note le cause della morte del massaggiatore così come le sue generalità. Rimane tutto riservato, come comunica l’avvocato difensore di Kevin Spacey, la quale non ha commentato in alcun modo la vicenda.

Recentemente, l’attore di House Of Cards ha vinto una causa contro un ragazzo che accusò Spacey sempre di molestie. Tuttavia, il giovane ritirò le accuse dopo essersi rifiutato di rispondere all’interrogatorio per la conferma delle stesse, appellandosi al quinto emendamento.

Tra gli altri accusatori, oltre a molti lavoratori della serie House Of Cards, troviamo anche gli attori Anthony Rapp ed il figlio di Richard Dreyfuss, Harry Dreyfuss. Recentemente, Spacey è tornato a farsi vedere pubblico, prima con un video poi con un happening in cui recitava poesie nel centro di Roma. Non da meno, una strimpellata improvvisata in quel di Siviglia per un addio al nubilato. Cosa gli spetterà il futuro? Non resta che aspettare.

Continua a seguirci su Facebook!