È ufficiale, Matrix 4 si farà: inizio riprese nel 2020

Ormai è ufficiale: Matrix 4 non è più un sogno!

Matrix 4

Prepariamoci a rientrare in Matrix. Perché il quarto capitolo, dal titolo provvisorio di Matrix 4, è un progetto che sta prendendo sempre più forma. A dare il lieto annuncio è Lana Wachowski insieme a Toby Emmerich, presidente della Warner Bros. E ci saranno Keanu Reeves e Carrie-Ann Moss a rimettersi di nuovo i panni rigorosamente neri di Neo e Trinity. Ovviamente c’è una immensa riservatezza sulla trama. Riservatezza che viaggia di pari passo con la curiosità di tantissimi fan e spettatori giacché il terzo capitolo del film, Matrix Revolutions, non lasciava spazio a possibili sequel. C’è solo da attendere ulteriori nuove. Ma già il “semplice” annuncio è cosa molto gradita.

“Non potremmo essere più entusiasti di rientrare in Matrix con Lana”, ha dichiarato Emmerich su Matrix 4. “Lana è una vera visionaria – una regista creativa singolare e originale – e siamo entusiasti del fatto che stia scrivendo, dirigendo e producendo questo nuovo capitolo nell’universo di Matrix “

Un sogno che quindi diventa realtà per moltissimi fan di una saga che, sebbene i due sequel poco graditi da pubblico e critica, ha segnato fortemente l’immaginario fantascientifico nel mondo del cinema. Anche grazie alle tecnologie innovative utilizzate oltre che alla brillantezza di una sceneggiatura che mescolava fantascienza e filosofia come i grandi classici del genere: basti pensare a Blade Runner o a 2001: Odissea Nello Spazio. Pur toccando temi diversi, in stile e contenuto. Vent’anni dopo l’uscita del primo film, ecco che dunque arriva l’annuncio di una atteso ed insperato Matrix 4.

Matrix 4
Matrix 4, il cast sarà riunito: ci sarà anche Morpheus?

“Molte delle idee che Lilly ed io abbiamo esplorato 20 anni fa sulla nostra realtà sono ancora più rilevanti ora. Sono molto felice di avere questi personaggi nella mia vita e sono grata di avere un’altra possibilità di lavorare con i miei brillanti amici “, aggiunge Lana Wachowski

Non resta che attendere e restare collegati con gli USA per avere ulteriori aggiornamenti. E rimanere aggrappati alla speranza che stavolta il film riesca a soddisfare pubblico e critica.