Mars for the Rich: il videogioco stile Doom dei King Gizzard

La band Australiana ha avuto un'idea fantastica: un videogioco retrò basato su una loro canzone.

King Gizzard
Mars for the Rich

Uno sparatutto anni ’90 per farci ascoltare Mars for the Rich dei King Gizzard.

Il nuovo album dei King Gizzard & the Lizard Wizard, intitolato Infest the Rats’ Nest, uscirà il prossimo 16 agosto. Sarà un disco molto diverso per la band: dallo stile tipico di tutti i loro album finora, psychedelic/prog, Stu Mackenzie e compagni si spostano verso un thrash metal/heavy metal anni ’80, già testimoniato dai diversi singoli pubblicati finora: Planet B, Self-Immolate, Organ Farmer. Per fare ascoltare un nuovo singolo in anticipazione dell’album, il complesso ha avuto un’idea fantastica: creare un videogioco online chiamato come la canzone: Mars for the Rich.

Mars for the Rich

Il gioco, accessibile a questo indirizzo, ricorda come grafica, ambientazione e gameplay il super-classico Doom del 1993, sparatutto in prima persona che ha fatto la storia del medium. L’omaggio è palese, e la resa grafica volutamente “povera” aiuta a creare l’effetto retrò voluto. Nel gioco, ambientato in una specie di arena, il giocatore deve passare attraverso una sorta di portale (raffigurato sulla copertina dell’album); a quel punto avrà accesso a munizioni e medipack. Dovrà quindi sparare contro un’orda di ratti (quelli del titolo del disco) che usciranno dal portale, con il compito di farne fuori quanti più possibile. Su questo viene stabilito il punteggio assegnato a fine gioco.

Mars for the Rich

Durante la partita, si potrà sentire in sottofondo quella che molto probabilmente è la canzone Mars for the Rich. Durante il Game Over, invece, sembra di ascoltare una versione forse enormemente rallentata dello stesso pezzo, o forse qualcos’altro di estremamente strano e distorto. Che dire, i King Gizzard hanno avuto proprio una bella idea: Mars for the Rich sarà un bel passatempo per chi non potrà andare in vacanza. E nel frattempo contribuisce a far adeguatamente crescere l’hype per l’uscita del nuovo album della band. Buon divertimento!

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia sente, la Scimmia fa.