Matt Groening e lo spin-off live action su Krusty mai realizzato

Krusty il Clown
Krusty il Clown

Krusty, lo spin-off in live action: una folle idea di Matt Groening

Conoscete tutti il genio di Matt Groening, il creatore della serie TV d’animazione I Simpson, ormai giunta alla sua 31esima stagione (rinnovata per una 32esima), nella quale assisteremo all’episodio 666 con protagonista l’ambientazione di Stranger Things.

Matt Groening, durante lo scorso San Diego Comic-Con – oltre ad aver confermato il sequel del film cinematografico de I Simpson – ha dichiarato che negli anni ’90 ebbe l’idea di realizzare uno show in live action (con attori in carne e ossa) spin-off della serie principale sul personaggio di Krusty il clown. Groening ha dichiarato che la serie non fu realizzata perché all’epoca, era il 1994, il network pensava che non fosse una buona idea.

In una più datata intervista al sito americano Entertainment Weekly, si scopre che il doppiatore nella serie di Krusty (ma che doppia anche Homer), ovvero Dan Castellaneta, avrebbe dovuto interpretare il clown di Springfield nella sua controparte live-action. La trama della serie si incentrava su Krusty che si era trasferito a Los Angeles per condurre un talk show notturno. Matt Groening disse che l’avrebbe voluto fare vivere in una casa su delle palafitte. Scherzando, aggiunse che lo show non ebbe il via libera da FOX perché non si potevano ingaggiare dei castori. Questi sarebbero serviti per rosicchiare le basi delle palafitte.

Ma lo spin-off non fu abbandonato e si sarebbe dovuto comunque realizzare in versione animata. Nemmeno questa versione ebbe successo e Matt Groening abbandonò l’idea per dedicarsi a Futurama.

Scriveteci cosa ne pensate e continuate a seguirci su Lasciammiapensa.com per nuovi approfondimenti