10 Thriller psicologici da non perdere

Abbiamo selezionato per voi 10 grandi thriller psicologici che forse non avete visto e che vale la pena recuperare

Thriller psicologici

Quello del thriller è uno dei generi più seguiti e apprezzati dal pubblico. I ritmi veloci, la suspense e i colpi di scena che lo caratterizzano, riescono a tenere lo spettatore incollato allo schermo, in uno stato di tensione che, nei casi migliori, è reale e tangibile. Quando a questi elementi si aggiunge l’indagine psicologica dei personaggi, l’effetto di tensione provocato nello spettatore è ancora più realistico. È questo il caso dei thriller psicologici, sottocategoria del genere, con delle peculiarità ben precise rispetto ai thriller classici.

Nei thriller psicologici, non è ciò che succede nella realtà ad avere importanza, ma tutto ciò che ha luogo all’interno della mente dei personaggi (e di conseguenza dello spettatore). Spesso lo stato mentale dei personaggi è messo a dura prova dagli avvenimenti, da altri personaggi o addirittura da un disturbo mentale. È comprensibile dunque, che il genere si adatti ad accogliere un gran numero di trame e argomenti, quasi sempre complesse e articolate, che costringono lo spettatore a interrogarsi su ciò che accade, in preda a un mix di emozioni, paure e dubbi che, quando si verifica, garantisce al film un grandioso successo.

Ecco 10 grandi thriller psicologici che forse non hai visto e che vale la pena recuperare:

Indietro

1. 1Allucinazione perversa (1990)

Allucinazione perversa è l’ennesimo riferimento al Vietnam, in termini però diversi dal solito. Il film infatti, dello stesso regista di Nove settimane e mezzoFlashdance e Attrazione fatale, è un inquietante thriller psicologico basato su fatti reali. La regia di Adrian Lyne, ci racconta di un ex caporale – Tim Robbins – reduce dalla guerra in Vietnam, tormentato da incubi e allucinazioni post-traumatiche. Fra i ricordi che lo perseguitano c’è quello della droga “somministrata” sul campo, per ottenere maggiore efficienza nel combattimento. Il film si ispira infatti, alle teorie leggendarie sui presunti esperimenti fatti in Vietnam con l’LSD. Il risultato è un’opera difficile, visivamente ricercata e, sicuramente, inquietante.

Indietro