Quentin Tarantino parla del suo Star Trek vietato ai minori

Quentin Tarantino sul set

I fan di Star Trek avranno finalmente il film che hanno sempre aspettato?

Quentin Tarantino conferma che il suo film di Star Trek sarà classificato R (vietato ai minori) e sarà molto dissacrante. Molti sono rimasti sorpresi quando è stato annunciato che Tarantino stava sviluppando un nuovo film dell’iconico franchise fantascientifico, che in genere, a livello cinematografico, attrae un pubblico più ampio e generale rispetto ai cinefili che seguono la carriera di Tarantino. Quest’ultimo è uno dei più popolari registi attualmente in attività, ma i suoi film tendono ad essere intrisi di una violenza sanguinosa, di un linguaggio “colorato” e altre caratteristiche che non sarebbero necessariamente in correlazione con Star Trek e/o adatte al suo pubblico.

Leggi anche: Once Upon a Time in Hollywood, critiche dalla moglie di Polanski

Dieci anni fa, Star Trek ha raggiunto un nuovo livello di vitalità quando il primo dei reboot di J.J. Abrams è uscito nei cinema. Purtroppo, a distanza di pochi anni, si è tutto spento. Dopo Star Trek Beyond del 2016 (nonostante le recensioni positive), un quarto film non si è mai realizzato. Paramount ha staccato la spina sul progetto all’inizio di quest’anno, ma a quanto sembra, lo Star Trek di Tarantino rimane in vita. Il regista, parlando con il sito americano Empire, ha dato degli aggiornamenti importanti confermando con un grande “Oh yeah!” che il suo film sarà dissacrante, inoltre sulla censura:

“È un film R Rated. Se lo faccio, sarà R Rated… C’è una sceneggiatura per il film che esiste davvero. Ho bisogno di tornarci su, ma non ho avuto ancora tempo”

Leggi anche: Once Upon a Time in Hollywood: Tarantino potrebbe portare in sala una versione più lunga

Scriveteci cosa ne pensate e continuate a seguirci su Lasciammiapensa.com per nuovi approfondimenti e news.