Tarantino rivela il suo film Marvel preferito

Di recente, Quentin Tarantino, noto regista statunitense, durante un'intervista ad Empire, ha rivelato il suo film preferito dell'universo Marvel.

Rai Tarantino rivela il suo film Marvel preferito
Condividi l'articolo

Di recente, Quentin Tarantino, noto regista statunitense, durante un’ intervista ad Empire per la promozione del suo ultimo film, Once Upon a Time in Hollywood, ha parlato del suo rapporto con i film dell’universo Marvel, rivelando anche il suo preferito tra tutti, film che porta il marchio del regista Taika Waititi.

Ecco le parole rilasciate dal regista di Bastardi senza gloria:

Potrebbe interessarti: La crociata di Quentin Tarantino contro Netflix

“Non sono rimasto aggiornato con i loro film, penso, da 4 anni. Credo che gli unici cinecomic che ho visto al cinema l’anno scorso siano Black Panther e Wonder Woman. Ma un paio di settimane fa ho iniziato a recuperare i film della Marvel per poter vedere Endgame. Ho appena finito Captain America: Civil War quindi ora tocca a Doctor Strange.”

Infine ha aggiunto:

“In realtà l’ultimo che ho visto è stato Thor: Ragnarok. L’ho amato. E’ il mio preferito della saga da The Avengers – di gran lunga il mio preferito.”

Quelle di Tarantino sicuramente sono parole che spiazzeranno molti fan, dato che al suo debutto, Thor: Ragnarok non aveva convinto a pieno il suo pubblico.

LEGGI ANCHE:  Tarantino spietato su Grindhouse: "La gente non ha capito un ca**o"

Ricordiamo che Tarantino tonerà sul grande schermo, in Italia, il prossimo 19 settembre, con il suo nono e attesissimo lungometraggio, Once Upon a Time in Hollywood, Ambientato nell’estate del 1969, il film narra la storia di due personaggi con il macabro sfondo del massacro della moglie di Roman Polanski (interpretato nel film di Tarantino dall’attore polacco Rafal Zawierucha), Sharon Tate (interpretata da Margot Robbie), ad opera della setta di Charles Manson (interpretato dall’attore australiano Damon Herriman).

Leggi anche: Once Upon a Time In Hollywood, 7 minuti di standing ovation a Cannes

Continuate a seguirci su LaScimmiaPensa.com

Grande appassionato di Cinema, coltiva la sua passione per la Settima Arte divorando pellicole di ogni genere, da Kurosawa a Bergman, passando da Cronenberg a Mario Bava, fino al cinema Tarantiniano. Il suo regista preferito è Pasolini, il suo film preferito.... Saló o le 120 giornate di Sodoma.