Juliet naked – Tutta un’altra musica: la nuova romcom targata Nick Hornby

Tra le novità al cinema dal 6 Giugno anche Juliet naked - Tutta un'altra musica, commedia tratta dal romanzo omonimo di Nick Horby.

Juliet naked - Tutta un'altra musica

Avete amato Alta fedeltà e About a boy? Allora Juliet, naked – Tutta un’altra musica è il film da non perdere questo inizio Giugno. L’adattamento per il grande schermo di Tutta un’altra musica è un’irresistibile romcom in chiave agrodolce, dedicata alle seconde chance della vita. Ironia, leggerezza e rock’n’roll sono gli elementi chiave del film, che vede come protagonista un fantastico Ethan Hawke : ex-rockstar caduta in disgrazia, ormai ridotta alla perfetta copia del Grande Lebowski.

Juliet naked - Tutta un'altra musica

Con Jeffrey Lebowski, Tucker Crowe (Ethan Hawke) condivide certo l’idea rilassata di eleganza: cardigan, t-shirt, pantaloni cargo e l’immancabile ciabatta. Eppure, il protagonista di Juliet naked – Tutta un’altra musica, negli anni ’90 ha conosciuto fama e successo internazionali. Al suo attivo resta un solo album, Juliet, che pure resta oggetto di culto per un manipolo di hard-fan sparsi per il mondo. Capo assoluto del fandom di Tucker Crowe è Duncan (Chris O’Dowd): professore universitario inglese, che sembra amare il suo idolo decisamente più della sua compagna, Annie (Rose Byrne). La pubblicazione di un demo inedito, intitolato Juliet naked, irrompe nella stanca routine di Duncan e Annie.

Dal canto suo, Tucker Crowe deve affrontare una lunga serie di fallimenti. Con il suo quinto figlio, il piccolo Jackson (Ahzy Robertson), cerca maldestramente di non ripetere gli stessi sbagli. Finché una semplice mail segna l’inizio dell’amicizia tra Annie e Tucker Crowe. Un rapporto inaspettato, che si farà sempre più intenso, rivoluzionando la vita di tutti.

Juliet naked - Tutta un'altra musica

Juliet naked – Tutta un’altra musica non è la classica commedia romantica. I suoi protagonisti sono due loser, arresi a una vita che ormai sembra andata storta. Certo, il loro scambio serrato di mail ricorda la struttura epistolare del vecchio caro C’è posta per te. Ma il regista Jesse Pertz, partendo da un tema prevedibile come quello delle seconde occasioni, riesce comunque a realizzare una commedia fresca, che intrattiene senza escludere tenerezza e malinconia.

Non a caso, Jesse Peretz ha lavorato come regista ad alcune tra le comedy più cutting hedge degli ultimi anni: New Girl, Orange is the new black, Glow, Divorce, Girls di Lena Dunham. Tutte serie dominate da figure femminili fortemente contemporanee, che riscrivono la classica struttura della romcom con attitudine irriverente.

L’ingrediente magico di Juliet, naked – Tutta un’altra musica ovviamente è il rock’n’roll. Ethan Hawke si è calato decisamente nella parte di Tucker Crowe, interpretando la maggior parte de brani della colonna sonora, tra cui una fantastica cover di Waterloo Sunset dei Kinks e altre splendide ballad, che restituiscono in pieno la malinconia dell’era grunge. Nella soundtrack trovano spazio anche alcune gemme della tradizione garage britannica, per un perfetto mix nostalgico, che spazia dagli anni ’60 agli anni ’90.

Il risultato è un film che non delude i fan di Nick Horby né gli estimatori della gloriosa commedia inglese. Juliet, naked – Tutta un’altra musica è al cinema dal 6 Giugno. Non perdetelo.