Game of Thrones, Maisie Williams su quella scena: “Fanculo Jon Snow”

Maisie Williams ha parlato della scena che la vede protagonista nella battaglia di Winterfell, finendo col mandare a quel paese Jon Snow

Game of Thrones è ormai al giro di boa. Dopo la tanto attesa Battaglia di Winterfell, mancano solo tre episodi al gran finale della serie HBO.

Il terzo episodio di questa ultima stagione, intitolo The Long Night, sta facendo discutere ormai da giorni, dopo aver diviso pubblico e critica, tra chi la trova un capolavoro e chi, invece, ne è rimasto deluso.

Tuttavia è stato comunque un episodio epocale all’interno della trama e dello sviluppo di Game of Thrones. Tanto che anche gli interpreti hanno finalmente potuto parlare delle loro reazioni.

Se non avete ancora visto l’episodio in questione, ATTENZIONE PERCHÈ SEGUONO SPOILER.

Una delle maggiori delusioni riportate dagli spettatori è stata quella di vedere il cattivissimo Night King perdere la  vita in modo tanto semplice e repentino, senza nessuna spiegazione e senza nessun confronto con Bran. Nonostante questo, l’arrivo di Arya Stark alle spalle dell’Estraneo, con una daga fatta con l’acciaio di Valyrian dopo il suo già iconico “Not Today“, ha esaltato una buona fetta di pubblico.

Persino l’interprete di Arya, Maisie Williams, si è lasciata trasportare dall’entusiasmo. Questo anche perché tutti si aspettavano che lo scontro finale sarebbe stato tra il Re della Notte e il sempre più ignaro Jon Snow, che noi tutti pensavamo essere l’incarnazione di Azor Ahai, leggendario guerriero con il compito di dissipare le tenebre.

Durante un’intervista con Entertainment Weekly, Maisie Williams ha raccontato la sua reazione alla scoperta che sarebbe stata proprio lei a sconfiggere la grande minaccia dei Night Walkers.

È stato incredibilmente eccitante. Ma ho pensato subito che tutti lo avrebbero odiato. Che avrebbero pensato che Arya non lo meritasse. D’altra parte la cosa più difficile in una serie è quando costruisci un villain dicendo che non può essere sconfitto e poi, alla fine, lo sconfiggi. Quindi sapevo che bisognava farlo bene, perché altrimenti la gente avrebbe potuto pensare: “D’accordo, allora il villain non doveva essere così forte, quando basta che arrivi una ragazzina e lo pugnali”.

E sul finire dell’intervista Maisie Williams ha rincarato la dose, dicendo: “Si decide tutto in quel momento. Ed è qualcosa di inatteso, come fa sempre lo show. Quindi, alla fine: ‘Fanculo, Jon’