Justin Bieber dice basta alla musica: “Sono infelice”

NEW YORK, NY - JULY 18: Justin Bieber performs on stage during his "Purpose" tour at Madison Square Garden on July 18, 2016 in New York City. (Photo by Kevin Mazur/Getty Images)

L’annuncio su Instagram ai suoi 106 milioni di follower: “Pagate per venire a vedere un concerto pieno di vita e di gioia e non sono in grado di darvelo”. Però rassicura i fan: “Tornerò al più presto con un album che spacca”

La musica è molto importante per me, ma niente viene prima della famiglia e della mia salute“. Così Justin Bieber ha annunciato su Instagram l’abbandono, temporaneo, della musica. “Ho letto molti messaggi che mi chiedevano di un nuovo album“, ha scritto l’artista canadese, autore di quattro album, cinque compilation e decine di singoli. Dopo aver “passato in tournée tutta la vita da adolescente e gli inizi dei 20 anni”, Bieber dice di aver capito di essere “infelice”. “Non me lo merito e voi non ve lo meritate, pagate per venire a vedere un concerto di musica e luci pieno di vita e di gioia e non sono in grado di darvelo“.

https://www.instagram.com/p/BvcVgLZnaOm/?utm_source=ig_web_copy_link

Dopo il debutto sul suo canale youtube, negli ultimi anni Bieber è stato costantemente in tour in giro per il globo.

Nel luglio 2017 interruppe il suo immenso tour in cui era impegnato dal marzo precedente ( e con cui aveva venduto quasi 2,9 milioni di biglietti). Il motivo non fu mai spiegato, almeno non prima di poche settimane fa, quando Bieber ha spiegato di soffrire di depressione. In un’intervista rilasciata a Vogue a febbraio,ha dichiarato di essersi”depresso” durante i concerti previsti per promuovere ‘Purpose’, per cui 15 date erano state cancellate. “Era un ragazzo eccezionale, super dolce e molto educato e gentile con tutti quelli che lo circondavano“, aveva detto in seguito una fonte vicina alla star canadese . “Raggiungere questa enorme quantità di fama lo ha completamente cambiato, in particolare avere accesso a qualsiasi cosa essere circondato da persone che dicono semplicemente di sì a tutto“.

Dunque troppa fame per un giovane artista, stufo di essere seguito in ogni ogni sua mossa dai fan e di vivere sempre con le videocamere puntate in faccia.