Ultimo annuncia il suo album “Altrove”, Morgan risponde

La risposta di Morgan al titolo del prossimo nuovo album di Ultimo, a lui molto familiare

Condividi l'articolo

Ultimo ha annunciato il titolo del suo nuovo cd in uscita il 17 maggio, che avrà come titolo Altrove: probabilmente tutti sapranno che Altrove è però anche il titolo di uno dei brani più belli e conosciuti di Marco “Morgan” Castoldi, che il 23 novembre 2023 ha pubblicato il suo nuovo singolo Sì, certo l’amore, anticipo del nuovo prossimo cd scritto con Pasquale Panella. Nel disco altre tracce come Lunedì (come l’omonimo pezzo di Salmo); Quando saremo vecchi (brano di Mauro Nardi); Neve al sole (come l’omonimo brano di Enrico Ruggeri del 1997, contenuto nel cd Domani è un altro giorno); Occhi Lucidi (brano di Giusy Ferreri) e Diluvio Universale (come l’omonimo brano contenuto nel disco dallo stesso titolo degli Stadio, del 2009): la cover, invece, richiama smaccatamente What’s the story? (morning glory) degli Oasis. Che sia un album di cover?…

ultimo altrove cover 1

Morgan ha risposto -virtualmente- al cantautore romano in maniera pacata ma ferma.

La risposta di Morgan ad Ultimo

“Caro Ultimo, devo essere sincero, conosco superficialmente il tuo lavoro, ma ho sentito sempre parlare di te con ammirazione quindi mi rivolgo a te come si parla ad un grande artista. Mi è sembrato un po’ strano che tu abbia intitolato l’album “altrove”, non per altro, ma perché una citazione riporta la fonte, altrimenti è una sottrazione indebita di paternità di un’opera. Se il tuo titolo è un omaggio alla mia canzone credo che la cosa andrebbe comunicata, se invece non lo è e magari può anche darsi tu non la conosca, te lo sto facendo sapere, ma penso che qualcuno probabilmente te lo abbia già fatto notare.

LEGGI ANCHE:  Morgan: "Il tentato suicidio? Stavo scherzando" [FOTO]

Il punto non è una questione di diritti ma di idee. Ok la mia è una canzone e il tuo è il titolo di un album, ma immaginiamo che io faccia un album che si chiama Il cielo in una stanza o Albachiara’ tu cosa penseresti? tre sono le risposte possibili, anzi a dire il vero quattro , ma la quarta è un pò spiacevole quindi dirò solo le prime tre possibili motivazioni.

1- che io ho fatto la cover o un tributo a Gino Paoli o a Vasco Rossi;

2- che io non conosca quei pezzi, e pensi di avere avuto un’idea strepitosa perché effettivamente sono dei gran bei titoli, ma c’è un piccolo dettaglio: non sono miei. Quindi se sono un vero artista la cosa mi imbarazza e cambio il titolo del mio album

1200x1200bf 60
1.83.0-2GFKXVZNNJC4C7ZZ6I6FH3TODE.0.2-9

3- che sono veramente a corto di idee e uso quelle altrui, cosa che non si addice ad un artista rispettabile, o quantomeno ad un artista originale.

Il mio pensiero è che al di là di tutto è desolante che non si abbia lo slancio di inventare e di sperimentare, che ci si accontenti di una minestra riscaldata quando invece si potrebbero cucinare delle superbe pietanze fresche.

Il consiglio

E’ compito di ogni artista che vuole essere chiamato tale il proporre degli oggetti che siano il frutto di un impegno inventivo, di una ricerca, di una modernità di linguaggi e forme, non è trascurabile, dal mio punto di vista, questa tua scelta che, se proprio devo dirti la verità, nemmeno io all’epoca ho preso in considerazione quando ho scelto il nome dell’album che contiene Altrove, era talmente più interessante Canzoni dell’appartamento che il paragone non reggeva, mi sembrava un titolo banale per l’album, buono per un pezzo, ma non per un album, ed era il 2002, figuriamoci oggi….

LEGGI ANCHE:  Morgan: "La mia esclusione da Sanremo? Il pacco di Natale"

Io cercherei di avere più fiducia nelle tue risorse, e se credi un po’ in te vedrai che non avrai più bisogno di fare appropriazioni indebite.

Con stima, ti saluto e ti auguro il meglio. Morgan”

Non è la prima volta che Morgan lancia delle accuse velate ad un’industria musicale sempre più in debito di ossigeno.

L’ultima, in ordine di tempo, era la provocazione di richiedere la direzione artistica di Sanremo per lui insieme al Maestro Riccardo Muti: proprio per smuovere le acque di una situazione artistica e produttiva in forte ristagno. Come ad esempio l’altro suggerimento, sempre sul Festival, di mettere come regola un solo autore in gara per un solo artista, evitando così i “cartelli” di pochi autori che firmano la totalità dei testi in gara.

Il nuovo album di Ultimo uscirà il 17 maggio 2024; a breve, uscirà anche il nuovo album di Morgan.

Che ne pensate?

Seguici anche su LaScimmiaPensa