5 voci femminili da ascoltare nel 2019

Jade Bird
Jade Bird

Le voci femminili più interessanti dell’anno

Ogni anno arrivano nuovi artisti, oppure se ne scoprono di veterani attivi da anni ma mai dovutamente apprezzati. In particolare ci troviamo in un’epoca nella quale molte interessanti artiste femminili spuntano di continuo, mostrando talento, creatività e passione. Oggi cerchiamo di segnalarvi cinque voci interessanti nel panorama cantautorale femminile.

Maggie Rogers

Maggie Rogers è una cantautrice del Maryland, emersa nel 2016 in seguito ad un fatto particolare: Pharrell Williams fece sentire una sua canzone, Alaska, ad un corso universitario, e si commosse ascoltandola. Un video dell’evento divenne virale, e Maggie si ritrovò ad essere famosissima in pochissimo tempo tra le artiste femminili. La sua musica è un indie pop con tinte folk ed elettroniche, in parte reminiscente dello stile di Florence + the Machine. Il suo album d’esordio, Heard It in a Past Life, è uscito quest’anno.

https://open.spotify.com/track/6axvsEl14rlaUWKEt9CSFR

Sharon Van Etten

Sharon Van Etten è un’artista matura, vicino alla quarantina, che ha dietro di sé già una carriera decennale. Il suo primo album, Because I Was in Love, è uscito infatti nel 2009. Nel tempo Sharon ha avuto modo di affinare il proprio songwriting, sviluppando un cantautorato raffinato e complesso, nel quale si incrociano influenze diverse, dal synthpop al baroque pop, fino all’indie rock. Il suo ultimo album, Remind Me Tomorrow, è uscito all’inizio dell’anno, e si segnala come uno dei migliori del 2019.

https://open.spotify.com/track/256plQKyyKZW8D6T02xfVb

Jade Bird

Jade Bird, pur essendo inglese, ha esordito con quella commistione di folk e country che in ambito critico viene definito “Americana”, per poi sposare presto sonorità più moderne e metterle al servizio della propria incredibile voce. Il suo album d’esordio eponimo riprende tutto il meglio di questo stile, permettendole di debuttare in maniera assolutamente memorabile. In particolare il singolo I Get No Joy, che qui proponiamo, è davvero uno dei più riusciti dell’anno in questo ambito musicale.

https://open.spotify.com/track/4Sbc03ueoX8IHdI1H2iht0

Alice Merton

Conoscete tutti Alice Merton, la cantante tedesca famosa per il tormentone No Roots, uscito nel 2016. Quello che non sapete è che il suo album d’esordio, Mint, è un disco assolutamente notevole. Non il compitino pieno di riempitivi costruito attorno al successo che ci si aspetterebbe: invece un disco interessante di indie rock con forti venature blues. Provare per credere.

https://open.spotify.com/track/4xLveXG16GERNceJHfcK9n

Miss Grit

Annunciata come la nuova St. Vincent, Miss Grit è una cantautrice che sperimenta con stratificazioni elettroniche e chitarrismo inquieto, in bilico tra pop per le masse e musica sperimentale. Un nome che certamente sentiremo ancora.

https://open.spotify.com/track/6KDClI6xEwYrGhoUQDHHeW

Potrebbe interessarti anche:

8 marzo – Women in Music
Chi è Billie Eilish, l’artista adolescente di cui tutti parlano

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia sente, la Scimmia fa.