Ed Sheeran vs. Marvin Gaye: il presunto plagio

Ed Sheeran
Ed Sheeran

Dopo Pharrel Williams, tocca a Ed Sheeran difendersi dalle accuse di plagio di un brano di Marvin Gaye: stavolta trattasi di Let’s Get It On.

La nota hit r’n’b sarebbe al centro di un’azione legale già dal 2016, anno in cui la famiglia di Ed Townsend (co-autore del brano) citò in giudizio il roscietto di Halifax per la sua “Thinking Out Loud“, hit assoluta pubblicata dal cantante due anni prima.

A richiedere un cospicuo risarcimento (si parlava di milioni di dollari) si aggiunse poi nel giugno scorso la società americana Structured Asset Sales, proprietaria di un terzo dei diritti del brano. All’epoca, né la famiglia Gaye, né i legali di Ed Sheeran si fecero avanti.

Adesso, dopo quasi otto mesi, a farsi avanti è Louis Stanton, giudice del tribunale di New York che ha rigettato la richiesta dei legali di Sheeran, 
usciti finalmente allo scoperto.

Chiedevano che la causa legale intentata dagli eredi di Townsend fosse archiviata, ma sotto accusa non era più solo il giovane cantante: anche la
Sony Associated Television e la Atlantic Records erano state coinvolte. La soluzione di Stanton? Far decidere ad una giuria designata per il caso.

È lui stesso a riferire che “nella linea di basso e nelle parti di percussioni” i due brani si assomigliano. Secondo questo video, le somiglianze sarebbero molte di più. A voi lettori l’ultima parola.

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia sente, la Scimmia fa.