Bob Dylan in un western di Sam Peckinpah

Bob Dylan
Scena tratta da Pat Garrett And Billy The Kid

Quella volta che Bob Dylan recitò in un film western

Per la serie “giovani musicisti diventano attori” vi parliamo del caro vecchio Bob Dylan, quando si cimentò nella sua prima prova cinematografica (se si esclude il documentario “Don’t Look Back”). Avvenne nel film western Pat Garrett And Billy The Kid (1973), diretto dal regista che reinventò il genere in America, Sam Peckinpah. Nel film Dylan interpretò il ruolo di Alias, un misterioso straniero che viene in aiuto del giovane pistolero protagonista. Purtroppo per il mitico cantante, non si può dire che la sua interpretazione fosse riuscita granché. Per fortuna, comunque, egli ebbe occasione di rifarsi conciò che gli riusciva meglio, e cioè fare musica.

La colonna sonora del film fu infatti interamente affidata a lui, nonostante il fatto che Peckinpah, cosa affatto strana, avesse ammesso di non aver mai sentito parlare del menestrello di Duluth. Alle musiche parteciparono tra l’altro, in qualità di sessionmen, anche Roger McGuinn (The Byrds), Booker T. Jones (Booker T. and the M.G.’s) e Jim Keltner. Nella soundtrack di questo film figura una delle più famose canzoni del Bob Dylan classico, e cioè nientemeno che Knockin’ On Heaven’s Door, musica che accompagna la toccante scena finale.

Leggi anche:
Martin Scorsese racconta Bob Dylan, ed è poesia
Strofe: esegesi di One Too Many Mornings – Bob Dylan

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia sente, la Scimmia fa.