Ennio Morricone vs Playboy: giallo risolto, la rivista si scusa

Il Playboy tedesco fa marcia indietro sulla faccenda Ennio Morricone vs Quentin Tarantino e si scusa con il compositore.

“Dobbiamo purtroppo ammettere che le parole contenute nell’intervista, in parte, sono state riportate in maniera non corretta.”

Questa la dichiarazione della rivista tedesca Playboy che torna sul suo giornalista dicendo che si tratta di un freelance.
La rivista si è scusata con Ennio Morricone dopo che questo ha annunciato provvedimenti legali per avergli attribuito parole non sue, le potete leggere qui.

Ennio morricone
Ennio Morricone

“Il giornalista che ha intervistato Ennio Morricone è un freelance con il quale abbiamo collaborato in passato e che non ci ha mai dato questi problemi, lo ritenevamo affidabile.”
Queste le parole della società che detiene il magazine per uomini, la Hubert Burda Media.
“Basandoci dalle informazioni a disposizione, dobbiamo purtroppo ammettere che le parole contenute nell’intervista, in parte, sono state riportate in maniera non corretta. Vogliamo esprimere le nostre scuse a Mr. Morricone per averlo messo in una brutta e falsa luce. Stiamo lavorando per chiarire la questione e prendere misure legali.”

Playboy ha ammesso l’errore con Ennio Morricone

Per chi si fosse perso tutta la faccenda, tutto è iniziato con l’articolo di giornale di Playboy nel quale Ennio Morricone avrebbe definito Quentin Tarantino un cretino che fa film spazzatura copiando da chiunque. Ennio Morricone ha preso le distanze dicendo di non aver mai fatto quelle dichiarazioni, ve ne abbiamo parlato qui. Il maestro che ha compiuto da poco 90 anni è poi tornato sul suo rapporto con Tarantino con queste parole. Ma la cosa strana è che Playboy ha smentito tutto dicendo che l’intervista esiste, ne abbiamo parlato qui. I due contendenti sembravano passarsi la palla dandosi del bugiardo a vicenda. Adesso la vicenda sembra conclusa per tutti, ma non per il giornalista freelance che ne subirà le conseguenze.

Scriveteci e seguiteci sulla nostra pagina Facebook Lasciammiapensa.com.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here